BRESCIA – Continua la fiera del libro. Oggi Paolo Mieli e Camilla Baresani

0

Prosegue “Librixia 2014”, manifestazione dedicata ai libri che si concluderà domenica 12 ottobre. Nella giornata di martedì 7 ottobre interverranno due ospiti d’eccezione, Paolo Mieli e Camilla Baresani, che presenteranno le proprie pubblicazioni più recenti.

Mieli, giornalista e storico, illustrerà il libro “I conti con la storia” (Ed. Rizzoli), che affronta il tema della memoria e dell’oblio. L’incontro con l’ex direttore del Corriere della Sera, intervistato dal giornalista Massimo Lanzini, si svolgerà alle 17 nel salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia. Lo storico, afferma Mieli, ha il compito di trasmettere la memoria e di ricordare. Tuttavia a volte è necessario anche dimenticare. Così l’oblio diventa una virtù essenziale per ricomporre una comunità. Mieli descrive la decisione presa dagli ateniesi nel V secolo quando, dopo il regime dei Trenta Tiranni, venne imposto il Patto dell’Oblio, che vietava di “rivangare il passato” anche a quei cittadini che avrebbero potuto e voluto, a buon diritto, vendicarsi. L’obiettivo era “anteporre alle rivalse private la salvezza della città”. Secondo il giornalista, oggi più che mai, dopo la fine del Novecento, secolo delle ideologie contrapposte, è necessario fare i conti con la nostra memoria condivisa perché la caduta del fascismo e del comunismo non ha comportato la fine dell’uso politico della storia: “Nuove dottrine e nuovi radicalismi sono entrati in campo e si sono mescolati con quel che rimaneva delle vecchie fedi; tutte insieme poi hanno viziato l’aria, rendendo impossibile agli analisti e ai raccontatori del passato di prendere il fiato necessario per un’impresa che potesse dirsi di grande respiro”. La penna di Mieli traccia un filo rosso che attraversa oltre due millenni di storia, di storie e di uomini, ma anche di errori di interpretazione, valutazioni e menzogne, dalla Firenze di Savonarola alla Roma fascista, dall’inquisizione allo schiavismo, da Giuda a Napoleone.

L’altro ospite prestigioso che interverrà martedì 7 ottobre alla Fiera del Libro è Camilla Baresani, scrittrice di successo, originaria di Brescia. L’autrice, intervistata dalla giornalista Sara Centenari, presenterà il suo libro “Il sale rosa dell’Himalaya” nel corso dell’incontro che si terrà alle 20 all’Hotel Vittoria in via Dieci Giornate. Il romanzo della scrittrice, che ha ricevuto il Premio Internazionale di Letteratura Città di Como e il Premio Cortina d’Ampezzo, narra le vicende capitate a Giada, una trentenne in carriera che abita a Milano in via Massena. La ragazza decide di uscire di casa mentre sta aspettando per cena un uomo in grado di aiutarla nella sua vita professionale. Giada vuole che la cena sia davvero speciale. Per questo va in centro ad acquistate il sale rosa dell’Himalaya. Ma la sua vita cambierà non appena entreranno in scena due sconosciuti. La lotta della protagonista per affermarsi nel lavoro diventerà una battaglia combattuta contro il mondo.

In precedenza alle 15, nella sala dei Giudici di Palazzo Loggia, Joe Flannery, il cosiddetto “Beatle segreto”, presenterà la sua opera “Standing in the wings”. L’intervista è a cura del giornalista Marco Bencivenga in collaborazione con “Beatlesiani d’Italia associati”. Alle 16, sotto i portici di piazza Vittoria, Enrico Giustacchini, intervistato dal giornalista Marcello Zane, discuterà del suo libro “Il giudice albertano” (Liberedizioni). Successivamente alle 17, sempre sotto i portici di piazza Vittoria (ex Spizzico), Gaetano Cinque parlerà del suo libro “Dei semidei comuni mortali” (Ed. Caosfera) con l’insegnante Laura Forcella e lo studente Marco Castelli. L’intervista è affidata alla giornalista Piera Maculotti. In seguito alle 19 sotto i portici di piazza Vittoria sarà presentato il libro “Il governo sopra tutto” (Ed. Bibliofabbrica) di Antonio D’Andrea. Lo intervisterà il giornalista Massimo Tedeschi.