MILANO – Rc auto, Facile.it e Assicurazione.it: “In Lombardia i prezzi più bassi d’Italia”

0

Il premio Rc auto medio in Lombardia a settembre è stato di 475,05 euro con una variazione del -10% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il calo, in linea con la media nazionale (-10,5%), continua a far sì che i prezzi per assicurare le automobili in Lombardia siano sempre tra i più bassi di tutto lo stivale. Questo è il quadro relativo alla regione emerso nell’Osservatorio RC Auto condotto da Facile.it con Assicurazione.it. Lo studio ha preso in esame i prezzi offerti per le assicurazioni auto agli abitanti della Lombardia e le caratteristiche dei preventivi compilati dagli utenti della regione per indagarne comportamenti e caratteristiche. Se si guarda al valore medio dei premi, è Lecco la provincia più economica, con un costo della polizza auto pari a 442,38 euro. La seguono Bergamo (454,82) e Varese (461,99). Como, invece, è quella in cui si registrano i prezzi più cari, con una media di 503,24 euro.

La provincia comasca è l’unica in cui si superano i 500 euro, ma si resta sotto la media nazionale. Pur con i premi Rc auto in calo, il confronto dei prezzi prima di comprare l’assicurazione resta, anche in Lombardia, uno strumento per risparmiare di più. Scegliendo la polizza assicurativa più conveniente tra le diverse proposte sul mercato, a settembre in Lombardia il risparmio medio possibile è stato del 66,6%, con il picco del 68% nella provincia di Monza e Brianza. L’indagine ha poi preso in considerazione tre profili a cui corrispondono classe di merito ed età differenti. Nel dettaglio, per il primo profilo – relativo ad un guidatore di 40 anni in prima classe di merito – l’assicurazione auto costa maggiormente a chi risiede in provincia di Brescia (284,12 euro), mentre per i più fortunati di Lecco ne bastano 233,84. Tutte le province hanno, per questo profilo, premi inferiori della media nazionale.

Ancora inferiori le differenze tra i premi medi relativi al secondo profilo – una donna di 35 anni in quarta classe di merito. In questo caso va segnalata la provincia con i premi più alti, Como (312,56) e quella con i prezzi più bassi, Sondrio (256,87). Per il terzo profilo – un giovane neopatentato in quattordicesima classe di merito – la differenza con la media italiana è ancora più evidente, visto che anche nella provincia con i premi più elevati (ancora Como con 1.245,97 euro) il prezzo da pagare è inferiore del 23% rispetto alla media nazionale. Segno che, in Lombardia, anche i più giovani non spendono tanto. La situazione della Rc auto in Lombardia rimane fra le più convenienti per gli automobilisti. E questo anche in virtù del calo annuale dei prezzi: Milano è la provincia dove i premi si sono abbassati di più (-12,5%), mentre la minore contrazione si è verificata a Sondrio (-6,5%). Per quel che riguarda le garanzie accessorie, cioé quelle che tutelano in caso di eventi non coperti dalla normale Rc auto, la più scelta a settembre in Lombardia è stata l’assistenza stradale (30,36%), seguita dalla infortuni conducente (26,88%) e dalla tutela legale (19%).

STUDIO SULLA RC AUTO IN LOMBARDIA: I NUMERI