MILANO – Aumento ticket su medicine? Pirellone: “No, anzi è ridotto. Puntiamo ad azzerarlo”

0

“In Lombardia l’importo del ticket da gennaio ad agosto ha subito una riduzione di oltre 2 milioni di euro e non è aumentato come erroneamente affermato da alcuni consiglieri regionali”. Lo dice l’assessorato regionale alla Salute con una nota per rispondere ad alcuni articoli apparsi oggi sulla stampa.

“Ciò che è aumentato – continua – è il differenziale tra la quota pagata dai cittadini per avere il farmaco di marca rispetto a quello equivalente, una situazione che dipende dalla normativa nazionale e non da disposizioni regionali. Se non fosse aumentata la quota, i cittadini lombardi avrebbero da gennaio ad agosto 2014 pagato circa 7 milioni di euro in meno”.

“Le azioni intraprese dalla Regione per la riduzione dei ticket farmaceutici – aggiunge l’assessore Mario Mantovani – hanno consentito una importante azione di razionalizzazione dei costi per la salute a carico dei lombardi, anche a differenza di altre regioni d’Italia come Emilia Romagna e Toscana, dove si registra un aumento del 4,5% e del 5%. Si conferma pertanto la bontà politica intrapresa dalla giunta Maroni che mira all’abbattimento dei ticket farmaceutici nei prossimi anni”.