MANERBIO – Niente cani per le visite al cimitero, cittadini contro il divieto comunale

0

I cani non possono più accompagnare un parente in visita al cimitero di Manerbio. La decisione, di cui ne dà notizia l’edizione odierna di Bresciaoggi, è stata presa direttamente dall’amministrazione comunale che ha istituito il divieto da pochi giorni. E nella sorpresa dei cittadini è scoppiata subito la polemica, a partire dai social network dove si vorrebbe avviare una raccolta di firme contro il provvedimento.

Lorenzo Croce, dell’Associazione Italiana per la Difesa degli animali e dell’ambiente, interpellato dal giornale, ha parlato di “un divieto incomprensibile e ridicolo. E’ uno spazio pubblico e all’aperto, anche ai cani con il guinzaglio” e chiede ai cittadini di non rispettare la norma e continuare a entrare con gli amici a quattro zampe.

Non esistono leggi nazionali che vietino agli animali di entrare in luoghi e parchi pubblici, compresi i cimiteri, purché siano al guinzaglio. I cittadini hanno annunciato che scriveranno al sindaco per rivedere la decisione e, nel caso, punire solo gli episodi singoli che hanno spinto l’amministrazione a vietare l’ingresso indiscriminato a tutti gli animali.