BRESCIA – Al Nuovo Eden il film “Se chiudo gli occhi non sono più qui”

0

Da giovedì 2 a lunedì 6 ottobre, presso il cinema Nuovo Eden, sarà proiettato il film “Se chiudo gli occhi non sono più qui”, diretto da Vittorio Moroni.

Dopo la partecipazione a festival internazionali in Italia (Festival Internazionale del Film di Roma 2013 – Alice nelle città) e all’estero (Santa Barbara International Film Festival 2014), è nelle sale italiane Se chiudo gli occhi non sono più qui, quarto lavoro del regista sondriese Vittorio Moroni (Tu devi essere il lupo, Le ferie di Licu).Vincitrice della Borsa di studio Premio Solinas 2009 con una sceneggiatura scritta dal regista (sceneggiatore, con Crialese, di Terraferma e già due volte vincitore del Premio Solinas) assieme al montatore del film Marco Piccarreda, l’opera è frutto di cinque anni di lavoro ed è una produzione 50N in collaborazione con Rai Cinema.

L’esordiente Mark Manaloto interpreta Kiko, sedicenne protagonista del film alle prese con le difficoltà tipiche dell’adolescenza ma anche con scelte e decisioni particolari. Kiko è un immigrato di seconda generazione, figlio di madre filippina e padre italiano. Quest’ultimo è morto in un incidente stradale, lasciando un grande vuoto nel ragazzo e un mare di debiti a sua madre Marilou (Hazel Morillo), che ha iniziato una relazione con Ennio (Giuseppe Fiorello). Il nuovo compagno della donna è un caporale e gestisce lavori di edilizia con un gruppo di operai clandestini, tutti ospitati nel bar-stazione di servizio mai ultimata in cui abitano anche Kiko e la famiglia. Tutti i giorni, dopo la scuola, Kiko è costretto a lavorare in cantiere trascurando lo studio e rischiando di essere bocciato per la seconda volta. Quasi convinto ad abbandonare gli studi, Kiko incontra il vecchio Ettore (Giorgio Colangeli), che si presenta come ex-professore e amico del padre.

L’uomo riesce ad accendere nel ragazzo l’amore per la conoscenza e lo studio e lo stimola a ribellarsi e lottare per il proprio futuro. Ettore però non è chi dice di essere. Sarà solo il finale intriso di delusioni, rabbia e speranza a completare il travagliato percorso di formazione di Kiko.

Orari: giovedì e domenica ore 18 e 21, venerdì ore 17, 20.40 e 22.30, sabato e lunedì ore 21.

Biglietti: intero 5,00 euro, ridotto 4,00 euro.