MILANO – Lombardia verso “Grande Sfida 3” di tennis, L’assessore Rossi: “Aree Expo per cittadella”

0

“La Regione Lombardia è in campo per promuovere lo sport cercando di migliorare l’impiantistica e di ospitare grandi eventi di tutte le discipline”. L’ha detto l’assessore regionale allo Sport e Politiche per i giovani Antonio presentando “La Grande sfida 3” di tennis. “Si tratta di un ulteriore tassello – ha dichiarato l’assessore – che va a comporre il ricco calendario di iniziative che ci porteranno verso il semestre di Expo 2015, quando anche lo sport darà il suo contributo. Proprio di recente è stato firmato, in questo senso, un protocollo tra Regione, Provincia, Comune e Coni per promuovere lo sport ed eventi che ci accompagnino verso e durante Expo.

Il tennis è un grande sport e McEnroe, Ivanisevic, Lendl e Chang sono autentici campioni. E voglio sottolineare – ha aggiunto – che un campione è sempre un campione, ha solo vinto prima di un altro per ragioni anagrafiche. Sono quindi certo che per gli incontri di venerdì 17 al ‘105 Stadium’ di Genova, per le semifinali McEnroe contro Ivanisevic e Lendl contro Chang e le finali di sabato 18 al Forum di Assago avremo il grande pubblico. Io mi sono confrontato nel tennis – ha ricordato l’assessore, rivolgendosi alla campionessa della racchetta Lea Pericoli – giocando in doppio con il grande Adriano Panatta in una sfida contro Andrea Lucchetta e Yuri Chechi. La ‘Grande sfida’ – ha rimarcato l’assessore – ci aiuta nella nostra opera di diffusione della cultura sportiva tra i giovani che portiamo avanti insieme alla campagna di modernizzazione dell’impiantistica.

Il presidente della Fit Binaghi vuole portare eventi a Milano per rimettere sotto i riflettori il movimento tennistico lombardo, che è in crescita, forte dei suoi oltre 55 mila tesserati suddivisi in 500 circoli. La Regione crede che una soluzione al problema della carenza di impianti a Milano possa essere risolto con l’uso dell’area dell’Expo dopo la Grande Esposizione. Su queste aree c’è un bando e ci auguriamo che quei terreni possano veder nascere una cittadella dello sport, di cui possano fruire tante discipline. Tra qualche giorno Milano ospiterà la fase finale dei mondiali di pallavolo femminile, che testimonia l’attenzione della Lombardia per il mondo dello sport. A Milano e in Lombardia servono impianti anche sul versante delle discipline del ghiaccio e opereremo con il territorio, le società e i tesserati per riuscire a sanare questa lacuna. La doppia sede di Milano e Genova – ha concluso Rossi – mi fa dire che questa edizione della ‘Grande sfida’ guarda con decisione all’Expo, avendo un chiaro respiro macroregionale”.