LUMEZZANE – Visita alla retrospettiva di Chagall a Palazzo Reale il 20 dicembre

0

L’assessorato alla Cultura di Lumezzane organizza la visita guidata alla mostra “Marc Chagall. Una Retrospettiva 1908-1985” al Palazzo Reale di Milano per sabato 20 dicembre. La partenza da Lumezzane sarà dal piazzale del municipio alle ore 7,50, poi la visita guidata alla mostra, tempo libero e alle 16 la partenza da Milano. La quota di partecipazione è di 32 euro da versare entro il 14 novembre e comprende il biglietto d’ingresso e la visita guidata alla mostra e il trasporto in pullman. Le iscrizioni sono aperte all’Assessorato alla Cultura. Per info si può chiamare lo 030.8929251. La quota di partecipazione sarà garantita solo al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. In caso di un numero inferiore la quota subirà una variazione.

La più grande retrospettiva mai dedicata in Italia a Marc Chagall. Oltre 220 opere, prevalentemente dipinti, guideranno i visitatori da “Le petit salon” (1908), suo primo quadro, fino alle ultime monumentali opere degli anni ’80 del Novecento. Il percorso espositivo accosterà spesso per la prima volta opere ancora nelle collezioni degli eredi e talvolta inedite a capolavori provenienti dai maggiori musei del mondo. Chagall è famoso soprattutto per i suoi quadri, dai molteplici colori, dall’atmosfera sognante e incantata, popolati da animali che volano, amanti abbracciati e violinisti, ma ha realizzato anche tappezzerie, ceramiche, vetrate per le cattedrali di Reims e Metz, illustrazioni di libri e pitture su larga scala, come il soffitto dell’Opéra di Parigi.

Tra i soggetti più ricorrenti nei quadri di Chagall figurano il mistero della nascita, le nozze nel villaggio, la vita dei contadini, i rabbini e le feste ebraiche, usando dei colori intensi e cupi per creare atmosfere inquietanti. “Quando morirà Matisse Chagall sarà l’unico pittore rimasto a capire cos’è il colore” disse Pablo Picasso. Marc Chagall, il cui vero nome era Moishe Segal nasce a Liosno, presso Vitebsk nella odierna Bielorussia il 7 luglio 1887. Dal 1906 al 1909 studia prima a Vitebsk, quindi all’accademia di Pietroburgo. Nel 1910 si trasferisce a Parigi. Qui conosce le nuove correnti del momento, particolarmente il Fauvismo e il Cubismo. Il sopraggiungere della guerra nel 1914 fa rientrare Marc Chagall a Vitebsk. Nel 1917 prese parte attiva alla rivoluzione russa. Nel 1920 s trasferisce a Mosca.

Nel 1923 ritorna a Berlino e successivamente a Parigi. In seguito, effettua viaggi in Europa e anche in Palestina. Nel 1933 presso il Kunstmuseum Basel ha luogo una grande retrospettiva. Ma quasi contemporaneamente avviene l’ascesa del nazismo al potere in Germania. Tutte le opere di Chagall vengono confiscate ai musei tedeschi. A Chagall non rimane che rifugiarsi in America. Nel 1947 fa ritorno a Parigi e nel 1949 si stabilisce definitivamente a Saint-Paul-de-Vence nel sud della Francia dove muore il 28 marzo 1985.