BRESCIA – “Sblocca Italia” e rifiuti, Pro Lombardia scende in piazza: “Adesso basta”

0

Il movimento Pro Lombardia Indipendenza organizza per domenica 5 ottobre alle ore 11, in piazza Duomo a Brescia, davanti al Broletto sede della Provincia, un presidio contro il decreto “Sblocca italia”.

Il governo Renzi, a fronte dell’incapacità delle regioni meridionali (soprattutto Lazio e Campania) – si legge in una nota del partito – di smaltire i propri rifiuti, impone il loro trasferimento a Brescia e in Lombardia, dove gli impianti saranno obbligati a funzionare al loro massimo utilizzo (30% in più di rifiuti rispetto ad oggi). Brescia, terra dei fuochi lombarda, è già la terza città più inquinata d’Europa, martoriata dai veleni dell’area Caffaro e sotto il pericolo radioattivo della cava ex Piccinelli, con i tumori che sono diventati la prima causa di morte per i bresciani.

I cittadini dibattono sulle modalità per aumentare la raccolta differenziata (porta a porta o a calotta) e si organizzano in comitati che pretendono una maggiore qualità dell’aria e dell’acqua, ma poi sono costretti a subire le decisioni improvvise assunte per decreto da un governo cinico e dal volto autoritario. Bresciani e lombardi non vogliono diventare la pattumiera dello Stato italiano – continua la nota – e dicono basta a questo sistema in cui sono trattati alla stregua di una colonia, rapinati delle proprie risorse e obbligati a bruciare i rifiuti prodotti da altri. Basta alla discriminazione territoriale della Lombardia.