ONO SAN PIETRO – Omicidio Davide e Andrea, un’altra richiesta di scarcerazione per Iacovone

0

Pasquale Iacovone è indagato per l’omicidio dei suoi due figlioletti, Davide e Andrea, di 12 e 9 anni, che hanno perso la vita nel rogo appiccato dal padre il 16 luglio del 2013. Li ha soffocati per vendicarsi con la ex moglie, poi ha cosparso i loro corpi di benzina ed ha appiccato il fuoco. Nei confronti dell’uomo il Gip ha disposto la misura della custodia cautelare e Iacovone è detenuto presso il carcere di Opera.

2223984-ono_san_pietro4_comboNei giorni scorsi i suoi legali hanno presentato al Tribunale di Brescia la richiesta di scarcerazione, chiedendo il trasferimento all’ospedale di Niguarda o in un centro di riabilitazione a Cremona, affinchè all’uomo possano essere somministrate cure adeguate. Va ricordato che il Tribunale del Riesame lo scorso febbraio aveva giò confermato la misura cautelare, ma i legali dell’uomo hanno deciso di riprovarci.

Il giudice che deve decidere sulla scarcerazione ha disposto una perizia per valutare le condizioni di salute di Iacovone.