BRENO – Ricominciano le attività teatrali con Lorenzo Trombini e Marco Pedrazzetti

0

Ottobre, oltre ad essere il mese protagonista del film diretto dal grande Maestro Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, è il mese in cui la vita delle persone, dopo le vacanze, inizia a tornare alla normalità.

La routine di ogni giorno può diventare noiosa, perché allora non provare a staccare la spina con un corso di teatro? In aula i problemi non possono entrare, e gli allievi possono prendersi un paio d’ore di libertà a settimana, preziose per il benessere fisico e mentale.

In Valle Camonica ci sono diverse realtà che offrono corsi di teatro. Una delle più importanti è la scuola di teatro dell’Accademia Arte e Vita di Breno. Il suo responsabile, Lorenzo Trombini, ci racconta qualcosa di questa realtà e di una nuova proposta per il teatro a Berzo Demo, con il patrocinio del Comune, nel nuovo centro polifunzionale.

????????????????????????????????????????????????????“Sono responsabile di entrambe le scuole, quella storica, l’Accademia, e quella appena nata, al centro polifunzionale. Le due realtà sono molto affini, avendo la stessa gestione. In Accademia collaboro, dall’anno 2012, con un altro insegnante che ho fortemente voluto con me; al momento al Centro Polifunzionale faccio tutto da me. Inevitabile, dato che è una realtà appena nata.”

La proposta è molto ampia e variegata in entrambi i casi. Si tengono corsi di teatro suddivisi per fasce d’età: bambini (scuola primaria e scuola media), adolescenti (scuole superiori) e adulti. In aula si lavora molto sul proprio corpo, attraverso esercizi mirati e training. Una buona comunicazione deve per forza passare attraverso un ottimo allenamento. Poi si lavora sulla voce, sullo stare in scena. Il lavoro in aula, soprattutto per adolescenti ed adulti, è frutto degli studi condotti dai grandi maestri del teatro (Stanislavskij, Mejerchol’d, Grotowski). Tali esercizi, da anni utilizzati dall’insegnante, sono stati in alcuni casi adattati e modificati, pur mantenendone la natura. Si parla quindi di biomeccanica teatrale, regia, lavoro sul personaggio.

Per i più giovani invece il teatro è trattato come un gioco, sempre mutuando, a beneficio dei più piccoli, gli esercizi canonici.

Lorenzo Trombini 07A fianco del percorso attoriale vi sono una serie di attività a corredo, tra le quali dizione, e saranno proposti, durante l’anno, seminari di preparazione ai casting, di regia, di improvvisazione teatrale. L’esperienza attoriale di Lorenzo Trombini è decennale. Dopo essersi formato teatro al Teatro Prova di Bergamo e alla scuola di Quelli di Grock a Milano, inizia subito l’attività di insegnante di teatro e diventa responsabile del Dipartimento di Teatro dell’Accademia Arte e Vita nel 2008, anno di fondazione della struttura. Continua il percorso formativo attraverso studi di regia teatrale e workshop sul personaggio, anche in scuole rinomate quali la Paolo Grassi di Milano.

Lavora per il teatro, per la pubblicità, per il cinema: reduce dal set pubblicitario web per ACER e da quello cinematografico per Links The web Series stagione 2, si sta preparando per recitare Shakespeare, nello spettacolo “I due gentiluomini di Verona”, inserito nel cartellone principale del Teatro delle Ali, cartellone prestigioso che conta Tony Servillo e Giuseppe Battiston. Gli ultimi spettacoli da lui diretti “La signorina Papillon”, di Stefano Benni e “La cantatrice calva”, di Eugène Ionesco, sono stati anch’essi inseriti nelle importanti stagioni del Teatro delle Ali nel 2013 e nel 2014. Il testo di Ionésco è attualmente in corso di replica e sarà rappresentato al Teatro S.G. Bosco di Edolo il 23 ottobre e al Teatro S. Filippo di Darfo Boario Terme il 20 marzo del prossimo anno.