TRENTO – Aziende meccatroniche, ultimi giorni per aderire al bando Export

0

Ci sono ancora pochi giorni di tempo, fino a martedì 30 settembre, per partecipare al “PIF Meccatronica”. Il Progetto Integrato di Filiera, in sigla appunto PIF, è un pacchetto di servizi riservato alle aziende trentine del settore meccanico e meccatronico interessate ad avviare o potenziare la propria presenza sui mercati esteri. Un servizio a tutto tondo, frutto dell’unione di risorse e competenze tra Provincia autonoma di Trento, Trentino Sviluppo, Agenzia del lavoro ed Agenzia provinciale per l’incentivazione delle attività economiche. Ne è uscito un insieme di strumenti particolarmente interessante, messi tra loro a sistema: percorsi di formazione ed accompagnamento, sostegno nella definizione della migliore organizzazione aziendale, aiuto nella definizione del singolo prodotto, utilizzo di servizi informativi e finanziari a livello europeo, nazionale o provinciale ed altro ancora. Cinque i mercati prioritari: Austria, Germania, Svizzera, Spagna e Stati Uniti. L’avviso di preselezione è disponibile sul sito trentinosviluppo.it.

Import-Export-610x450Potenziali destinatari sono tutte le piccole e medie imprese aventi sede legale ed operativa in Provincia di Trento che producono beni e servizi nei settori della meccanica e della meccatronica, comprese anche le attività nell’ambito delle biotecnologie.

Sulla base della tipologia merceologica e degli obiettivi aziendali, Trentino Sviluppo proporrà dei percorsi mirati di carattere individuale e/o collettivo che saranno strutturati in diverse fasi e che contempleranno diverse attività. Si va dal servizio base (check-up aziendale, analisi prodotto, definizione del percorso strategico, supporto nell’individuazione di aziende complementari e all’avvio di contratti di rete, servizi in tema di tutela dell’innovazione e della proprietà Intellettuale etc.) ad un vero e proprio tutoring commerciale con consulenze specialistiche personalizzate, alla promozione di incontri con operatori internazionali, percorsi di formazione collettiva ed individuale, al supporto nell’individuazione di strumenti pubblici e privati di finanziamento e agevolazioni di altra natura e nella predisposizione delle domande di contributo su leggi provinciali ma anche al sostegno per la partecipazione a progetti e servizi europei.
L’ammissione ai servizi è subordinata ad un audit di approfondimento realizzato da Trentino Sviluppo. Le domande potranno essere inviate entro il 30 settembre 2014 a Trentino Sviluppo, via Fortunato Zeni n. 8 – 38068 Rovereto o via mail all’indirizzo info@trentinosviluppo.it. Per chiarimenti o ulteriori informazioni è possibile contattare Romina Falagiarda o Christian Giacom della Direzione Sviluppo e Innovazione (tel. 0464 443111).