ISEO – Medico accusato di molestie sessuali. In ottobre sarà emessa la sentenza

0

Il caso in questione risale allo scorso novembre 2013, un medico ortopedico era stato accusato di molestie sessuali
durante il suo turno di lavoro presso il pronto soccorso di Iseo.
Erano tre le  vittime che avevano denunciato il medico all’epoca, di 16, 25 e 44 anni.
La sedicenne, visitata per un trauma cranico, aveva dichiarato di essere stata palpeggiata nelle parti intime, la 25enne aveva ricevuto dal dottore una visita troppo “approfondita”, mentre la 44ene aveva affermato di aver ricevuto delle telefonate sospette dal dottore dopo la sua visita in pronto soccorso.
In seguito a queste tre denunce si erano fatte avanti altre tre donne, vittime dello stesso comportamento.
Ieri, durante l’udienza il pubblico ministero ha chiesto una condanna di tre anni e sette mesi di reclusione, con lo sconto di un terzo della pena per il rito abbreviato, la sentenza si terrà il prossimo 3 ottobre.tribunal
Dal canto suo il medico si è sempre dichiarato innocente, si è sempre difeso dichiarando che non si trattava di violenze ma solo approfondimenti per chiarire il quadro clinico delle pazienti, più volte aveva detto che si trattava di semplici equivoci.
Aveva inoltre aggiunto: “Nel 2012 un paziente si era lamentato di una visita troppo sbrigativa, da questo episodio e per questo il medico  avrebbe deciso di effettuare visite più “approfondite”.
Il medico 57enne, lo scorso novembre, dopo le denunce era stato messo agli arresti domiciliari ed era stato sospeso dalla sua professione per il rischio di reiterare il reato.
Le sei donne che lo hanno denunciato non si sono costituite parte civile in quanto prima del processo il medico le aveva risarcite, precisando che le somme di denaro non dovevano essere interpretate come un’ammissione di colpa ma “un modo per compensarle in quanto si sono sentite offese per comportamenti non intenzionali”.