TIRANO – La fiera di San Michele fa 500 anni. Valtellina domenica nelle piazze

0

Mezzo millennio, una delle fiere più antiche dell’arco alpino. La Fiera di San Michele, istituita nel 1514, sancisce la vocazione commerciale di Tirano, in Valtellina. Una fiera di merci e bestiame con carattere internazionale che costituì per secoli un attesissimo evento di affari per tutta la Valtellina e alla quale si radunavano mercanti dalle regioni limitrofe e da città europee con ogni genere di merci. Nell’anno del V centenario la città rende omaggio alla sua storia e vuole rivivere questo evento per domenica 28 settembre riportandone il fulcro nel suo luogo originario, la Madonna di Tirano.

Accanto all’usuale fiera di merci di ogni genere che si snoda lungo tutta la città, a Madonna di Tirano, in via Elvezia, un tempo “Prato delle fiere” che ospitava centinaia di bovini per la vendita, e attorno alla Basilica, diverse attrazioni per adulti e bambini dalle 10 alle 17. Artigiani valtellinesi mostreranno arti e mestieri, dall’arte della pietra ollare ai cesti e “cavagnìn”, lavorazioni del cuoio ma anche laboratori del gusto del formaggio, legatoria e lavorazioni della lana. Alla parte pratica si affianca la mostra “La croce albero della vita” dei maestri artigiani allestita con la Confartigianato di Sondrio sezione di Tirano.

Nell’angolo più raccolto di piazza Basilica (accanto alle Poste) alcuni esponenti dell’artigianato artistico valtellinese espongono opere in legno, pietra ollare, vetro, ceramica, ricamo e tessitura fino al 26 ottobre. La mostra per strada “Nel corso del tempo” di Mauro Giudici offre allo sguardo dei passanti documenti e mappe dall’archivio storico tiranese in una sorta di ready made divulgativo che ripercorre le tracce storiche della Fiera di San Michele. Per i bambini un programma ricco di giochi di un tempo con la cooperativa Kirikù che coordina le attività dei piccoli visitatori guidandoli nelle tante dimostrazioni didattiche pensate per loro: fare il formaggio, preparare i biscotti, curare le api e sgranare i cereali.

Alla fiera dei bambini ci saranno anche gli animali, asini per passeggiare, alpaca da ammirare ma anche la fattoria didattica della cooperativa San Michele allestita nel giardino del Parco San Michele. L’area di via Elvezia sarà allietata dalle arie popolari delle Fisarmoniche Valtellina di Tirano alle 15 con una dozzina di suonatori e qualche allievo nelle prime file. Infine, il sigillo del V centenario è l’annullo postale realizzato grazie al Circolo Filatelico Numismatico Tiranese con un simbolo creato dall’artista Alex Bombardieri timbrato sulla cartolina che riproduce il celebre quadro ottocentesco di Antonio Caimi “Fiera alla Madonna di Tirano”.

PROGRAMMA DELLA FESTA