TRENTO – Conto alla rovescia per “Matilda-The musical”

0

C’è grande fermento per la presentazione del musical “Matilda”, uno spettacolo in lingua inglese, realizzato dagli alunni delle scuole elementari e medie di Segonzano e Giovo, che verrà proposto, venerdì 26 settembre alle ore 9, al Teatro Sambapolis di Trento. “Matilda – The musical”, tratto dal romanzo di Roald Dahl, è divenuto famoso dapprima sui palchi di Broadway, per approdare ora anche in Trentino grazie all’impegno di circa 140 persone tra alunni , insegnanti e genitori, che in un anno di impegno sono riusciti nell’ambizioso traguardo di mettere in scena questo interessante spettacolo.

03“Sometimes you have to be a little bit noughty, (ogni tanto devi essere un po’ monello)”.Questo è uno dei “refrain” del favoloso musical messo in scena interamente in inglese dai bambini delle scuole elementari e medie di Segonzano e Giovo. La prima assoluta ha avuto luogo nel mese di maggio di quest’anno e il prossimo venerdì 26 settembre, alle ore 9.00, approderà sul palco del Teatro Sanbapolis di Trento. Ad assistere allo spettacolo, assieme al presidente della Provincia Ugo Rossi, ci saranno più di 300 ragazzi delle scuole elementari e medie della città di Trento.

Si tratta di uno spettacolo ispirato al libro e al musical che ha per protagonista una bambina, Matilda, appassionata di lettura, che è vista con sospetto in una società dove tutti preferiscono stare incollati alla tivù.
Il Musical, in inglese, è nato all’interno di un progetto Clil (insegnamento veicolare di lingua inglese) e ha tenuto i bambini costantemente impegnati con molto entusiasmo tutto l’anno, anche al di fuori dell’orario strettamente scolastico, coordinati dall’ideatrice del progetto, l’insegnante Cinzia Dallona.

«I bambini si sono impegnati lasciandosi coinvolgere nel progetto sin dall’inizio. Hanno affrontato le difficoltà, come recitare in lingua inglese e imparare con grande maturità e consapevolezza» – ha spiegato l’insegnante Dallona. Il messaggio dei ragazzi e degli adulti coinvolti è che le lingue si possono imparare in tanti modi. Importante è avere un obiettivo comune e condividere momenti di gioia e fatica. Le lingue sono alla portata di tutti, ma è anche compito degli adulti creare le occasioni giuste per il loro apprendimento e il loro utilizzo.

La realizzazione di questo lavoro teatrale ha permesso dunque non solo lo sviluppo di competenze linguistiche, ma anche trasversali, insegnando ai giovani attori quali importanti risultati si possono raggiungere con fatica e impegno.