MILANO – Diabete, il Pirellone approva una risoluzione. L’assessore Mantovani: “Puntiamo a una rete”

0

“La Regione Lombardia si è dimostrata sin da subito attenta alle problematiche legate alla malattia diabetica, in questo senso già dall’inizio degli anni 2000 sta portando avanti diverse progettualità grazie al prezioso contributo di gruppi di lavoro dedicati, attraverso il supporto
di professionisti, esperti, e rappresentanti di società scientifiche e associazioni di pazienti diabetici”. Parla così il vice presidente e assessore alla Salute regionale Mario Mantovani a proposito dell’approvazione della proposta di risoluzione 17 “Determinazioni in ordine al piano sulla
malattia diabetica” votata all’unanimità ieri sera dal consiglio regionale. L’assessore ha anche posto l’accento sull’impegno della Regione nella stesura del “Piano Nazionale sulla malattia diabetica”.

Consiglio regione Lomb top“In questo modo – ha evidenziato – abbiamo potuto trasferire a livello nazionale la ricca e positiva esperienza maturata dalla nostra Regione”. Per quanto riguarda l’attuazione del Piano, l’assessore ha assicurato che entro la fine dell’anno il tutto sarà formalizzato attraverso una specifica delibera di giunta. “Inoltre – ha aggiunto il vice presidente lombardo – è nostra intenzione implementare questo documento, sulla base delle singole specificità territoriali e organizzative. A questo proposito pensiamo alla costituzione di una Rete Diabetologica dedicata, inserita nel più ampio Piano Regionale Strategico per la Cronicità, previsto dalle Regole di Sistema 2014”. Attualmente in Regione sono già attivi 160 ambulatori e centri diabetologici nelle strutture ospedaliere pubbliche e private accreditate, rappresentando una delle principali reti di patologia del territorio.

“Il Piano Nazionale – ha spiegato l’assessore – introduce dei contenuti innovativi, a partire dalla costruzione di un modello di sistema integrato, teso alla valorizzazione, sia della rete specialistica diabetologica, sia di tutti gli attori dell’assistenza primaria”. Il vice presidente ha poi evidenziato come gli uffici della DG Salute stiano attivamente monitorando l’attuazione della circolare regionale del 12 luglio 2005 n. 30 “Linee guida sul diabete giovanile per favorire l’inserimento del bambino diabetico in ambito scolastico”. “Gli esiti di questo monitoraggio saranno opportunamente condivisi anche con le associazioni dei pazienti per rilevarne contributi e suggerimenti”. Quanto, invece, alla richiesta di fornitura di kit diabetici contenuta nella risoluzione, il vice presidente Mantovani ha ribadito che la delibera di Giunta X/888 dello scorso 31 ottobre 2013, non modifica le modalità di fornitura o i quantitativi, consentendo così agli oltre 500 mila lombardi affetti da diabete di recarsi in qualsiasi farmacia della Regione a ritirare il kit di autocontrollo della glicemia.

L’ultimo impegno contenuto nella risoluzione chiedeva la conferma dell’incarico ad Arca sulle procedure di gara. “In questo senso – ha concluso l’assessore – nel luglio scorso, la Direzione Generale Salute e l’Agenzia Regionale Centrale Acquisti hanno incontrato le associazioni dei pazienti e con loro hanno condiviso una strategia d’azione, che si ispira a principi di qualità dei presidi acquisiti, appropriatezza clinica e di allocazione delle risorse, oltre che alla facilitazione per il cittadino sugli aspetti di distribuzione”. Infine, nella risoluzione approvata ieri sera, è stato inserito come altromimpegno del documento, quello di definire modalità omogenee per il conseguimento e il rinnovo della patente di guida da parte dei pazienti diabetici.