ISEO – La memoria di Mariuccia Nulli Antonioli stasera all’Arsenale

0

A pochi giorni dalla chiusura dell’antologica dedicata a Mariuccia Nulli Antonioli, la Fondazione l’Arsenale di Iseo dedica una serata al ricordo della figura umana e artistica della pittrice iseana scomparsa nel 2001.
“Involontario specchio di un’epoca, di una civiltà, di una storia” – nelle parole del curatore Mauro Corradini – la Antonioli è un’artista che ha saputo conciliare “l’incanto per la realtà, che osserva con sguardo sereno, morbido, a volte quasi sensuale, nella corposità del colore che viene steso con il piacere del grumo, della pennellata spessa e ricca di umori segreti. E, per contro, il dolore, quel profondo rovello che sembra entrare in ogni interstizio, in ogni immagine, soprattutto in quelle più mature, quando la gabbia trascrive sulla tela il disagio di un’epoca, di una generazione che ha attraversato la II guerra mondiale, ma anche il disagio interiore, esistenziale si direbbe, tipico della cultura del tempo”.
Ma Mariuccia vive anche nel ricordo delle persone che l’hanno conosciuta a fondo e hanno condiviso con lei istanti di vita quotidiana. arsenale
Ecco quindi che questa sera, mercoledì 24 settembre alle 20.30, presso la Sala della Fondazione l’Arsenale di Iseo, oltre a Mauro Corradini troveremo anche l’amico Tino Bino, nonché grande esperto d’arte e la figlia Caterina Antonioli. Contribuirà inoltre a delineare il ritratto artistico, l’intervento del giovane critico Paolo Sacchini.
Tutte le informazioni: www.arsenaleiseo.it.