SONDRIO – Festa dell’alpeggio in Valmalenco con l’Artigianato Artistico

0

E’ arrivata alla quattordicesima edizione la “Festa dell’Alpeggio”, la manifestazione di Chiareggio, in Valmalenco, che festeggerà sabato 20 e domenica 21 settembre il ritorno delle mandrie dagli alpeggi e i “bacàn”, i guardiani del bestiame che partono dai paesi all’inizio dell’estate e per tre mesi vivono in solitudine sugli alpeggi.

Alpeggi normalLe due giornate, oltre ad essere occasione di gioia per gli alpeggiatori, rappresentano un momento importante per conoscere le persone che decidono di dedicarsi a questa vita in modo così umile e semplice e dà la possibilità di acquistare i prodotti “curati” dagli alpeggiatori. Le imprese dell’Artigianato Artistico della Confartigianato di Sondrio gli rendono omaggio riproponendo in una nuova chiave la mostra “La fascera”, cioé lo stampo di legno, solitamente circolare, in cui si pone la cagliata in modo che, espellendo il siero, prenda la forma tipica del formaggio.

Questo tradizionale strumento di lavoro per casari e alpeggiatori ha ispirato la fantasia e la creatività dei maestri artigiani. Ne escono fuori dodici interpretazioni de “la fasciera” che diventa, di volta in volta, piatto di portata, cornice, lampada e molto altro. Le opere saranno esposte tra l’Hotel Chiareggio, l’Hotel Genziana e nello spazio espositivo della Truna per tutto il fine settimana. Saranno due giornate da passare tra cultura, tradizioni, zootecnia ed enogastronomia con la degustazione di latte in “la Corte”, la sfilata delle mandrie con i premi della mucca decorata meglio e i menù tipici da gustare nelle strutture del luogo.