GAVIA – Ciclismo, Contador: “Nel 2015 punto al Giro d’Italia”

0

Rhxdue si è accesa subito. Alberto Contador è approdato in Valtellina e ha acceso gli animi del mondo di rh+ e dei ciclosportivi in generale. Accolto e affiancato dai suoi ragazzi della Fundaciòn Under 23, il campione di Pinto ha tenuto la conferenza stampa della vigilia presso la tenuta La Gatta-Triacca di Bianzone dove il padrone di casa Claudio Merlo ha fatto da anfitrione.

“Ci sentiamo onorati di avere Alberto come testimonial di rh+: è uomo di coraggio e di grandi sacrifici. In due mesi è passato dalla disgraziata caduta del Tour al terzo trionfo nella Vuelta a Santiago de Compostela. E’ numero 1 del ciclismo e della vita, capace di dominare in bicicletta e di consegnarci grandi insegnamenti su come risollevarsi dopo la salita. E’ uomo capace di accorciare la distanza tra la fantasia popolare e la realtà dei successi. Valori di prestigio come i valori dei nostri prodotti”, ha introdotto la serata Marzio Demartin, general manager del brand rh+ che ha in Olympo Triple Fit il modello di punta che “veste” Contador.

Alberto-Contador-1Da parte sua, Francesco Imperial – assessore alla formazione della Provincia di Sondrio – ha portato il saluto dell’amministrazione pubblica della Valtellina a nome anche dei partner del BIM (Carla Cioccarelli), Lele Cola (Comunità Montana Alta Valtellina) e Roberto Trotti (sindaco di Monno) che ha illustrato il nuovo tratto della “dritta” che “taglia” un tratto del Mortirolo dal versante bresciano e che verrà affrontata per la prima volta con Contador testimonial di lusso domenica mattina.

Alberto Contador, innamorato dell’Italia e della Valtellina, dopo aver illustrato i fini della Fundaciòn che porta il suo nome (e cioè laureare un campione capace in futuro di conquistare il Tour), ha poi rilasciato una dichiarazione a sorpresa: “Qui, ai piedi di montagne mitiche come il Gavia, il Mortirolo, eccetera, in uno scenario storico per il ciclismo, vi voglio dire che, a parte qualche piccolo dettaglio ancora da sistemare, con il team manager Bjarne Riis, lo staff della Tinkoff-Saxo e i preparatori, stiamo pensando al Giro d’Italia come al primo obiettivo del 2015”. Dalla sala si è alzata un’ovazione e la Valtellina, da casa rh+, ha consegnato un annuncio straordinariamente importante.

E ora si pedala! Saranno più di 1.500 gli appassionati che domani e domenica si scateneranno sul Gavia e sul Mortirolo. Domani (partenza alla francese da Bormio tra le 9 e le 10), Contador & C. scaleranno il Gavia da Bormio e Santa Caterina Valfurva. Poi, Rhxdue proporrà domenica due scalate al Mortirolo: una con partenza da Bormio e scalata da Mazzo e una con partenza da Aprica e versante da Monno (provincia di Brescia) con la grande novità della ”dritta” da far invidia al Giro d’Italia e alla… “direttissima”, che è la scalata da Mazzo appunto.