BRESCIA – Omaggio a Cavellini, in piazza Vittoria un’installazione per i 100 anni dalla nascita

0

Il ricordo dell’artista e collezionista Guglielmo Achille Cavellini, noto anche come GAC, rivive in piazza Vittoria a Brescia. Fino alla fine di settembre, nella storica piazza della città, l’anniversario dei cento anni dalla nascita di Cavellini (11 settembre 1914 – 20 novembre 1990), sarà onorato con un duplice omaggio. Non distante dal grande pannello con il tricolore dedicato a GAC, che dallo scorso febbraio campeggia sul grande riquadro della torre in piazza Vittoria, nei giorni scorsi ha fatto la sua comparsa una triplice immagine in bianco e nero, alta quattro metri, che svetta accanto alla fontana del Bigio.

cavelliniL’installazione mostra un Cavellini giovane e trionfante, con cappello, impermeabile bianco e braccia conserte, ripetuto tre volte sulle tre facce del solido triangolare, sulla falsariga dell’insegnamento di Andy Warhol che indicava nella ripetizione di una immagine la forza dell’iterazione di un concetto. Cavellini è stato un grande ammiratore di Warhol, e, per il nostro geniale concittadino, il grande artista americano eseguì un ritratto famoso che ancora oggi è ospitato nella nostra città. Realizzata grazie alla partecipazione di uno sponsor, questa “incursione” sulla piazza più chiacchierata di Brescia rappresenta un’operazione voluta dall’assessorato alla Cultura, creatività e innovazione, che indica anche un metodo semplice per affrontare temi classici con nuove energie creative. Proprio come ai suoi tempi era solito fare Cavellini, per esempio anticipando in vita il proprio centenario. Certamente un’attitudine poetica provocatoria, ma ricca di idee e proposte.