BIENNO – Raccolta rifiuti, a Bienno arriva il mini cassonetto domestico

0

In numerosi Comuni del bresciano, negli ultimi tempi, è stato affrontato il tema del riciclo dei rifiuti e le amministrazioni comunali hanno dovuto scegliere tra il porta a porta ed i cassonetti a calotta. Nel Comune di Bienno, in Valcamonica, è stata percorsa una terza strada: a partire dal primo ottobre le famiglie potranno servirsi di un mini cassonetti domestico che, essendo dotato di apposito microchip, consentire di contare i quantitivi di sporco prodotti.

la_raccolta_differenziataChi differenzia di più, dunque, pagherà meno. A darne notizia è la versione on line del quotidiano BresciaOggi, dove vengono snocciolati alcuni dati che dimostrano la virtuosità del Comune: nel 2011 Bienno differenziava circa oò 40% dei rifiuti mentre oggi tale percentiale è salita al 63%. Il nuovo sistema di raccolta puntuale incentiva a differenziare in quanto la tassa sui rifiuti sarà legata al numero di svuotamenti del cassonetto effettuati. Tale sistema è stato progettato da Valcamonica servizi, la società che gestisce i rifiuti, dopo aver fatto visita a Ponte nelle Alpi, un paese che con tale sistema riesce a differenziare il 95% dei rifiuti.

Mercoledì 17 settembre la cittadinanza tutta è invitata a recarsi a palazzo Simoni Fè, dove si terrà un incontro per illustrare le novità che entreranno in vigore a partire dal mese prossimo. In oratorio verranno distribuiti i nuovi contenitori per la raccolta.