TRENTO – Settimana della mobilità, in Trentino si comincia il 13 settembre

0

L’assessorato alle infrastrutture e ambiente della Provincia autonoma di Trento aderisce alla Settimana europea della mobilità con importanti iniziative dislocate, in particolare, in tre centri del territorio: Trento, Rovereto e Pergine. Se in Europa il periodo indicato è dal 16 al 22 settembre, in Trentino si comincia già il 13 e l’attenzione viene riservata, soprattutto, sulla mobilità a due ruote. Infatti, il servizio di trasporto pubblico è stato potenziato con 197 biciclette di cui, 65 city bike e 132 e-bike, con motore elettrico e quindi a pedalata assistita.

mob_sostenibile2Trentadue le stazioni e.motion dotate di ricarica per biciclette elettriche: 12 a Trento, 13 a Rovereto, 7 a Pergine. Un servizio pubblico che punta sulle mobilità a due ruote, perché muoversi in bicicletta è più facile e veloce, più sano e pulito, più economico e sostenibile. “Il Trentino – dice l’assessore Mauro Gilomozzi – guarda a ciò che si fa nei Paesi nordici dove le politiche di mobilità sono molto più avanti di quanto non lo siano nel resto d’Europa. Trasferire buone pratiche, quelle che hanno dato ottimi risultati è, di per sé, una buona prassi per questo abbiamo potenziato notevolmente il servizio di trasporto pubblico con le biciclette. Finora ci sta dando buoni risultati con oltre 400 persone che hanno aderito in pochissimo tempo abbonandosi a questo servizio e andando a lavorare in bicicletta”. Fra le iniziative della Settimana europea della mobilità, anche la prova gratuita delle biciclette elettriche, il 13 settembre a Pergine e Rovereto, il 20 a Trento.

Quello che l’assessorato alle infrastrutture e ambiente sta facendo in ambito di mobilità sostenibile è uno sforzo davvero importante che fra l’altro ha già, dall’inizio, una risposta importante dei cittadini. In poco tempo sono oltre 400 le persone hanno deciso di fare l’abbonamento annuale (costo 15,00 euro) o di integrare la tessera del trasporto pubblico già in loro possesso attivandola per il bike sharing. La smart card per il bikesharing o l’attivazione della tessera del trasporto pubblico urbano si richiede (o si attiva) presso le biglietterie di Trentino trasporti esercizio. Potenziare il servizio di trasporto pubblico, “trasferendolo” su due ruote è un modo “per guardare al futuro delle nuove generazioni con maggiore consapevolezza del mondo”. Le 32 stazioni del progetto e.motion sono facilmente riconoscibili, la scritta e.motion e il colore verde di Bike Sharing Trentino sulle colonnine e sul pannello della ciclostazione le contraddistingue. Nei tre centri dove si concentreranno maggiormente le iniziative della Settimana Europea della Mobilità – Pergine, Rovereto e Trento – sono a disposizione informazioni dettagliate non solo su questo servizio pubblico ma sulle tantissime iniziative promosse da ECO sportello in collaborazione con Quater, APPA (Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente), Comune di Trento, Comune di Rovereto, Comune di Pergine e Rovereto Green.