CONCESIO – Sabato per famiglie alla Collezione Paolo VI tra visite e laboratori

0

Nell’ambito dell’impegno trentennale nei confronti dell’educazione all’arte contemporanea, la collezione Paolo VI di Concesio, dopo la riapertura stabile al pubblico lo scorso 22 febbraio, propone una serie di appuntamenti dedicati alle famiglie. Tra settembre e dicembre sarà possibile, infatti, per gruppi familiari con bambini in età scolare, partecipare ad attività didattiche all’interno del museo. Agli adulti sarà offerta l’opportunità di seguire una visita guidata della collezione, mentre i più piccoli saranno impegnati in alcuni laboratori dedicati.

Collezione Paolo VI ingressoPrimo laboratorio: “Geometrie ad arte”
Date in programma: sabato 20 e 27 settembre, 4 e 11 ottobre dalle ore 16
Costo: 2 euro (adulti per visita guidata); bambini gratis

Il laboratorio, pensato per bambini dagli 8 anni, propone un primo accostamento alla non-figurazione, che ha avuto un ruolo di primo piano nella produzione artistica del Novecento e privilegia gli esemplari generati nell’ambito dell’astrattismo. Il laboratorio creativo è preceduto da un’incursione nella sezione aniconica della collezione, in modo da riflettere sulle tangenze tra creatività e geometria nell’arte contemporanea,
dagli esempi storici alle esperienze recenti. I giovani visitatori saranno invitati a individuare in un’opera d’arte gli elementi essenziali della forma, del linguaggio, della tecnica e dello stile dell’artista, per comprenderne il messaggio e la funzione. In particolare, saranno presi in esame l’inquadratura e la composizione degli elementi geometrici, oltre che ritmi e modularità degli accostamenti.

Secondo laboratorio: “Appuntamento al buio, aspettando Santa Lucia”
Date in programma: sabato 29 novembre e 6 dicembre alle 17
Costo: 2 euro (adulti per visita guidata); bambini gratis

Un laboratorio suggestivo, pensato per bambini dai 6 ai 10 anni, tra ombre e bagliori, dove la creatività prende luce. La finalità della proposta si concentra sull’analisi della resa luministica nell’arte contemporanea. Particolare attenzione sarà riservata al dipinto “T – 1966” di Hans Hartung, dai documentati risvolti spirituali. L’opera, infatti, secondo quanto emerso dalla documentazione archivistica conservata in Vaticano, è strettamente connessa con la mostra “Lourdes 1964”, cui partecipò lo stesso Hartung con un dipinto affine. Dopo un’attenta lettura dell’opera d’arte, il laboratorio svilupperà, in special modo, gli effetti luministici ottenuti dall’artista con la tecnica del grattage. I bambini saranno invitati a lavorare su un foglio con sovrapposizioni di campiture cromatiche diverse, completate, nell’ultimo strato, con il
colore nero.

L’uso dei pastelli a cera consentirà, poi, la “graffiatura” della superficie nera più esterna, al fine di far “apparire” i colori luminosi sottostanti. Utile ausilio, allo scopo, sarà un giocattolo basato sull’uso di una lavagnetta, che assorbe il colore fluorescente spruzzato o disegnato con una speciale bomboletta. Nel corso del workshop gli utenti potranno sperimentare strumenti e tecniche diversi per realizzare prodotti grafici, plastici, pittorici e multimediali. Il laboratorio si attiverà soltanto su prenotazione da fare allo 030.2180817, via fax allo 030.2750885 e via mail. Per altre informazioni sulla programmazione didattica si può scrivere una mail.

La Collezione Paolo VI è stabilmente aperta dal martedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 17 e il sabato dalle 14 19. Domenica e lunedì resta chiusa.