APRICA – Tre giorni di esercitazione in Valtellina con la Protezione civile

0

La sezione valtellinese dell’ANA di Tirano, in accordo con l’amministrazione comunale di Aprica, ha previsto dal 26 al 28 settembre 2014 una grande esercitazione intersezionale di Protezione Civile, da fare in gran parte sul territorio aprichese. Gli scopi dell’esercitazione sono di varia natura: addestrativo relativamente all’allestimento del campo base; di prevenzione del rischio idrogeologico per quanto riguarda l’intervento di pulizia di Valle Aprica, Valle Cioccarelli e perimetro dell’area cimiteriale di località Santa Maria d’Aprica; di ripristino strutturale vero e proprio nel caso d’un muretto a secco lungo la strada comunale Tresenda-Carona in località Vespi nel Comune di Teglio e della viabilità lungo la pista antincendio boschivo in località Magnolta d’Aprica.

Esercitazione“Accordatasi con altre sezioni e gruppi – dice il presidente di sezione Mario Rumo – l’ANA Tirano ha deciso di intervenire nel Comune orobico in forma preventiva, stante la situazione critica di alcuni luoghi del medesimo. In accordo con sindaco, giunta comunale e locale gruppo alpini, sono stati individuati luoghi dove la situazione territoriale è maggiormente problematica. All’intervento saranno interessate istituzioni e gruppi alpini di tutta la provincia”. Sono previsti circa 250 volontari provenienti dalle sezioni ANA della Lombardia, gruppi P.C. A2A e comunali. Le comunicazioni radio saranno a cura del responsabile RTX 2° RGPT, l’assistenza medica è stata assegnata alla delegazione Aprica della CRI e alla squadra sanitaria della sezione ANA di Tirano. Campo base, segreteria, direzione esercitazione, alloggi e mensa sono previsti nel Palazzetto dello sport di via Magnolta.

“L’occasione di questo evento mi dà l’opportunità di porgere un cordiale saluto ed un doveroso ringraziamento agli appartenenti a questa meritevole associazione – dice il sindaco di Aprica Carla Cioccarelli – che ormai da molti anni è entrata a far parte del numeroso elenco di volontari che nei più diversi settori della vita sociale del nostro paese si adoperano con spirito di servizio e abnegazione a favore della collettività e che ne sono una grande ricchezza. Il gruppo di Protezione Civile ha sempre avuto l’attenzione dell’amministrazione comunale per l’attività svolta, per gli innumerevoli meriti e la professionalità che ha contraddistinto il suo operato nelle situazioni più disperate, dall’assistenza alla popolazione in occasione di calamità anche in territori lontani dal nostro, alla collaborazione in situazioni particolari di ordine pubblico, alla costante e preziosa assistenza in occasione delle tante manifestazioni che si svolgono ad Aprica soprattutto nei mesi di maggior afflusso turistico.

Rivolgo quindi un ringraziamento sentito e riconoscente a Rumo Mario e a Battaglia Eugenio, oltre che ai loro collaboratori a nome mio, di tutta l’amministrazione comunale e della popolazione aprichese per la preziosa opera che la Protezione Civile svolge, invitando quanti fossero interessati a collaborare fattivamente con essa”.

Programma

Giovedì 25 settembre: Allestimento campo base

Venerdì 26 settembre:
Ore 14 Inizio arrivo volontari
Ore 16 Apertura segreteria per accreditamento volontari e automezzi
Ore 19 Cena
Ore 20 Briefing

Sabato 27 settembre
Ore 6 Sveglia, colazione e alzabandiera c/o sede Gruppo Alpini Aprica
Ore 7 Inizio lavori nei cantieri
Ore 10 Pausa panino
Ore 10,30 Visita delle scolaresche a campo base e cantieri
Ore 14 Termine lavori nei cantieri e rientro al campo base per il pranzo
Ore 17 Briefing
Ore 19 Ammaina bandiera e cena
Ore 21 Esibizione Cori Alpini

Domenica 28 settembre
Ore 7,30 Sveglia, colazione e alzabandiera
Ore 8,15 Eventuale rientro nei cantieri per termine lavori
Ore 9 Ammassamento per sfilata, con deposizione corona al Monumento dei Caduti
Ore 10,30 Santa Messa nel Santuario di Maria Ausiliatrice
Ore 11,45 Discorsi autorità e consegna attestati c/o Centro Congressi, indi ammaina bandiera e pranzo
Nel pomeriggio Smontaggio campo base e partenza volontari.