GARDONE – Il ponte Romanico solo pedonale, dal 15 settembre auto off limits

0

Conclusa la “bretella Gardone-Inzino”, alternativa alla viabilità della strada provinciale Sp345, si chiude al traffico l’antico Ponte romanico nella frazione di Inzino: da lunedi 15 settembre la viabilità sarà solo “ciclo pedonale”. “Diamo modo, con questo intervento – dice Piergiuseppe Grazioli, assessore ai Lavori e Servizi pubblici di Gardone Valtrompia – di prolungare la pista ciclo pedonale, per chi proviene da via Due Giugno e/o via Rovedolo, avvicinandola al centro storico della frazione di Inzino, consentendo, allo stesso tempo, a chi passeggia sull’antico ponte di ammirare il paesaggio circostante, molto caro agli inzinesi e spesso raffigurato nei quadri di illustri pittori locali, nonché agli amanti della fotografia.

Ponte InzinoIl transito alle adiacenti vie rimane inviariato. Si terrà monitorata, per qualche mese, la circolazione dei mezzi che provengono da via Volta che vogliono sostare nel piccolo parcheggio di Piazza Bosio, antistante il Ponte. Qualora si riscontrassero problemi alla circolazione, istituiremo il divieto di transito per chi proviene da via Volta, consentendo di raggiungere il parcheggio solo da via Zanardelli “di sotto”. Stiamo provvedendo, come sempre – continua l’assessore – a dare adeguata pubblicizzazione tramite il sito internet istituzionale, i pannelli luminosi, le bacheche comunali e un avviso ai cittadini della zona interessata.

Si pone,quindi, un ulteriore tassello per una migliore circolazione interna stradale e pedonale nella nostra città. E’ intenzione dell’amministrazione comunale di Gardone, per completare l’operazione sulla zona interessata, studiare e realizzare un’adeguata sistemazione del parcheggio di via Volta antistante la chiesa parrocchiale di San Giorgio”.