LUMEZZANE – FN dice basta all’immigrazione e ospita il sindaco “anti profughi”

0

La grave decisione del Prefetto di Brescia, su ordine del Ministero dell’Interno, di indirizzare interamente a carico dei contribuenti un gran numero di immigrati nella nostra provincia, il cui costo di mantenimento unitario è di oltre 1.000 euro al mese (35,50 euro al giorno) – si legge in una nota di Forza Nuova Lumezzane – ha destato molto scalpore, rivelando tutta la fragilità di una classe politica incapace persino di difendere i propri cittadini da una sorta di invasione silenziosa.

FNLo Stato Italiano è disposto a spendere 1.000 euro al mese per ogni profugo ma non per la pensione, per aiutare le imprese in difficoltà, le famiglie, i lavoratori precari e i disoccupati. Come se non bastasse – continua la nota – il Prefetto di Brescia ha invitato i sindaci ad individuare e requisire con urgenza strutture pubbliche e private per ospitare i profughi e senza l’indispensabile preventivo consenso del legittimo proprietario.

Per fortuna non tutti i sindaci si sono piegati a queste pretese: di questo e altro si parlerà in un incontro pubblico nella sezione lumezzanese del partito, in via Rango 40, lunedì 8 settembre dalle ore 21. L’ospite sarà il sindaco di Trenzano Andrea Bianchi “coraggioso esempio di buon senso in un contesto di totale apatia e colpevole rassegnazione”, in cui spiegherà le ragioni e le modalità della sua scelta di opporsi alle pretese del Prefetto.