INCUDINE – Labrador ucciso a fucilate. Nuovo episodio dopo il meticcio Moro

0

La Valcamonica – questa volta il Comune di Incudine – continua ad essere teatro di tragedie. Dopo l’uccisione a sassate e bastonate di Moro, un maschio meticcio di sette anni, un altro cane è stato vittima della cattiveria umana: si tratta di Susy, un bellissimo labrador appartenente a Elena Benenti, commerciante di Edolo di stanza ad Incudine.

352984_789267_Labrador_r_13769095_displayIl cane è stato ucciso per mano umana la mattina presto, lungo il sentiero che conduce al santuario di Sant’Anna. Due colpi di carabina alle zampe, poi uno, quello fatale, alla gola. La proprietaria è stata avvisata dal Comune nel primo pomeriggio, dopo che gli agenti si sono adoperati per la lettura del microchip.

Sulle colonne di BresciaOggi si legge lo sfogo di Elena, che intende andare a fondo: “Susy me l’hanno uccisa. Spero che i carabinieri trovino chi ha compiuto questo brutale gesto”. E aggiunge, con un tono che gli amanti degli animali possono ben comprendere “Se non ci riusciranno, ci penserò io usando tutti i mezzi leciti possibili e immaginabili”.