CHATEAU MIRAVAL – Da Angelina a Elisabetta: giorni di spose, giorni di abiti

0

Giorni di spose, questi. Ma, soprattutto, giorni di abiti.

20140902_77594_ange_1Angelina Jolie, che sabato scorso ha sposato in gran segreto Brad Pitt dopo nove anni d’amore, ha stupito (ma non troppo: la sua personalità a tratti alternativa non poteva starsene in un cantuccio nemmeno nel giorno del sì) con un semplicissimo abito Versace dal retro decorato (“pasticciato”, dicono i più cinici) dai sei piccoli Jolie-Pitt, Maddox, Pax, Zahara, Shiloh, Vivienne e Knox. Le immagini in esclusiva sono state diffuse da Hello! e People Magazine, e in attimo hanno girato il mondo.C’era da aspettarselo, vista la rincorsa allo scoop nuziale che ha sempre caratterizzato la relazione tra Angelina e Brad.

In terra italiana il gossip-weekend si è concentrato su altri matrimoni: quello della conduttrice tv Caterina Balivo, che ha sposato Guido Brera a Capri, e quello del calciatore Mattia Destro con la “professoressa” (ma solo per l’Eredità di Rai1) Ludovica Caramis.La prima sposa, in abito corto, ha celebrato le sue nozze a Capri; la seconda, con un taglio a sirena e dettagli in pizzo, nella chiesa dov’è cresciuto il marito ad Ascoli Piceno.

Ora manca solo Elisabetta Canalis. Per scoprire i dettagli bisognerà aspettare il 14 settembre, quando la showgirl (solo un paio di giorni dopo l’ex George Clooney con Amal, probabilmente già in attesa di un figlio) sposerà il suo Brian Perry nella nativa Sardegna (ad Alghero), ma un bozzetto dell’abito svela già lo stile di Eli.

elisabetta-canalis-princLo stilista? Alessandro Angelozzi. Il quale ha svelato a Vanity Fair che la futura sposa ha scelto il suo abito in pochissimo tempo, mostrando sicurezza e consapevolezza di sé e dei propri gusti. “Per Elisabetta, emulata icona di stile, ho pensato ad un abito molto femminile ma che esprimesse anche la sua personalità di ragazza semplice”, ha rivelato lo stilista a Vanity. “Un abito romantico, certo, perché chi la conosce bene sa che Elisabetta è una gran sognatrice. Ovviamente, rigorosamente bianco, nel rispetto del rito religioso e delle tradizioni”.