BRESCIA – Treni Brescia-Cremona: troppi disagi. I sindaci alzano la voce

0

I pendolari che ogni giorno fruiscono del servizio ferroviario per la tratta Brescia-Cremona sono esasperati: i riardi sono all’ordine del giorno, i tempi di percorrenza eccessivi, la capienza dei treni troppo bassa, le cancellazioni improvvise delle corse troppo frequenti, le informazioni carenti. I pendolari, a causa dei disservizi, si dicono pronti allo sciopero del biglietto. Insomma, la situazione sta iniziando a degenerare ed è tempo di intervenire.

2106259131Come si legge sul Corriere della Sera, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, sollecitato dai cittadini, ha scritto alla Regione per lamentare il disagio e nella sua battaglia ha a fianco il primo cittadino di Brescia, Emilio Del Bono. I due si incontreranno nei prossimi giorni per definire i dettagli di un piano di azione che intendono realizzare verso Trenord e Rfi. Al sindaco di Cremona, inoltre, non va giù il fatto che per la tratta vengano utilizzati treni diesel. Questi sono mezzi altamente inquinanti ed i convogli sono stati realizzati con materiali di scarsissimo livello.

L’assessore regionale all’Ambiente, Claudia Terzi, si dice d’accordo con la battaglia portata avanti dai due sindaci e riferisce che la Regione Lombardia è in attesa di finanziamenti per il settore viabilistico.