MARMENTINO – Settimana di Papa Alessandro III, festa delle reliquie dove trovò rifugio

0

Questa è la settimana dedicata a Papa Alessandro III e per l’occasione il paese di Marmentino, in alta Valtrompia, ha definito un lungo programma di iniziative con la parrocchia dei Santi Cosma e Damiano che si chiuderanno domenica 31 agosto con il vescovo di Brescia Luciano Monari.

La chiesa di Santa Cosma e Damiano
La chiesa di Santa Cosma e Damiano

Alessandro III è noto nella storia per essere scappato nel 1200 verso la Francia dalla furia dell’imperatore del Sacro Romano Impero Federico Barbarossa, ma fece tappa anche a Marmentino e morì a Civita Castellana il 30 agosto del 1181. Tra gli eventi in corso in questi giorni nella comunità triumplina è attiva la mostra “Sguardi sul Marmentino” e la presentazione del libro “La chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano di Marmentino. Cenni storici e osservazioni artistiche” di Angelo Ferrari, padre di don Luca Ferrari parroco del paese.

Poi si è svolta una messa celebrata da Gianfranco Mascher che di fatto ha aperto anche i rituali religiosi, a partire dalla Festa delle Reliquie di Papa Alessandro presenti in una lapide della chiesa verso l’altare principale. A questi si aggiunge la cosiddetta e storica cerimonia del “Perdoncino” per chiedere l’indulgenza plenaria.

Domani, sabato 30 agosto, alle 19 la Confraternita del Leone metterà in scena la rievocazione storica della fuga di Papa Alessandro III passando da Marmentino, mentre domenica alle 10,30, come detto, con una messa celebrata dal vescovo Luciano Monari, sarà anche inaugurato il nuovo oratorio dopo i lavori di restauro. Nel corso della giornata le campane saranno suonate dai gruppi bandistici di Brescia e Bergamo.