TRENTINO – Noemi canta sulle cime del Brenta

0

La sezione de I Suoni delle Dolomiti dedicata ai grandi interpreti della canzone italiana si conclude mercoledì 27 agosto (ore 14) con una interprete d’eccezione. Si tratta di Noemi che si esibirà a Camp Centener nel cuore del gruppo del Brenta.

Nata nel 1982 può essere definita “figlia di questi tempi” perché a lanciarla definitivamente e a renderla nota al grande pubblico è la seconda edizione del talent show X Factor, durante il quale i coach e i giudici così come i telespettatori si rendono conto delle sue doti straordinarie. Segue quindi nel 2009 la firma con la Sony Music e il ritorno in televisione, questa volta dall’altra parte della barricata, con “The Voice”.

Noemi2-656x412Innamorata del blues così come del rhythm and blues, Noemi ha una voce unica e originale: graffiante, potente, piena di colore tanto da essere paragonata a una popstar internazionale come Anastacia. E internazionale è anche il sound che si respira quando la si sente cantare.

Lo ha dimostrato nei suoi vari album in studio, così come nei live e persino nella kermesse dedicata alla musica italiana per eccellenza: Sanremo. Proprio nella cittadina ligure si è aggiudicata il quarto posto nel 2010, il terzo nel 2012 e il quinto quest’anno con la canzone “Bagnati dal sole”, ma i successi non si sono certamente fermati qui con un pubblico sempre maggiore e riconoscimenti che vanno da una serie di Wind Music Awards a varie nomination TRL Awards, all’OGAE e una al nastro d’argento.

Accanto ai lavori in studio come “Sulla mia pelle” (2009), “Rosso Noemi (2011) e il recente “Made in London” (2014), Noemi ha realizzato anche l’album dal vivo “Rossolive” (2012) e l’EP “Noemi”. Molte sono anche le sue attività extra musicali che la vedono impegnata come sceneggiatrice, regista e persino doppiatrice e disegnatrice.

Insomma un talento poliedrico che nel cuore del Brenta porterà i grandi successi della propria carriera così come le tante atmosfere diverse che segnano l’ultimo lavoro al quale ha dedicato il tour estivo “Made in London”. Un album che contiene testi in italiano, tranne uno, e un sound di tutt’altro respiro che nasce dal mondo anglosassone e che vanta importanti collaborazioni con autori come Paul Statham, Poul O’ duffy e Shelly Poole e produttori inglesi tra cui Steve Brown – appena nominato per i Britt Award come miglior album di quest’anno di Laura Mvula – e gli Electric.

Il luogo del concerto è raggiungibile da Madonna di Campiglio con la telecabina Monte Spinale e poi a piedi (30 minuti di cammino, dislivello 50 metri, difficoltà E) o da Passo Campo Carlo Magno con impianto di risalita Grosté e poi a piedi (20 minuti di cammino, dislivello 10 metri, difficoltà E).

Per l’occasione è possibile partecipare a una escursione con le Guide Alpine passando per Malga Vagliana (ore 4 di cammino, dislivello 550 metri, difficoltà E – info e prenotazione 0465 442634 – 447501). Qualora le condizioni meteorologiche lo rendessero necessario, l’inizio dello spettacolo potrà essere anticipato alle ore 13. In caso di maltempo il concerto si terrà alle ore 21 al Palacampiglio di Madonna di Campiglio con distribuzione dei biglietti disponibili – massimo 4 a persona per posti non numerati – fino ad esaurimento posti fra le 17 e le 19 sul luogo di recupero; biglietti per posti non numerati.