MADONNA DI CAMPIGLIO – Con Il Mistero dei Monti “Happy Birthday Mountain” cinema, mostre e incontri d’alta quota

0

Prosegue a Madonna di Campiglio il festival dedicato alla scoperta e all’esplorazione della montagna: dal 15 al 17 agosto quattro grandi appuntamenti con proiezioni e incontri che raccontano l’affascinante viaggio di pionieri, antichi e moderni, che da sempre salgono le alte vette.

Quali sono i sentimenti che muovono l’uomo verso i luoghi inesplorati e gli alti pendii?

Copertina_Mistero_dei_MontiA Il Mistero dei Monti “Happy Birthday Mountain”– dal 15 al 17 agosto a Madonna di Campiglio – è tempo di grandi incontri e cinema d’autore, con una tre giorni tutta dedicata agli aspetti più diversi e affascinanti della montagna con protagonisti grandi ospiti, film e racconti suggestivi.

Si inizia venerdì 15 agosto con la presentazione del libro Ovunque tu vada di Katia Tenti, un giallo ambientato nella benpensante e borghese bellezza delle Dolomiti bolzanine. L’incontro si terrà alle ore 17.30 presso la Sala della cultura a Madonna di Campiglio.

Si prosegue poi sabato 16 agosto con l’incontro Pionieri per necessità dove protagonista è l’Epopea di 830 trentini, un fatto storico realmente accaduto e un romanzo che sta prendendo forma sul tentativo da parte di una comunità di agricoltori trentini di trovare nella campagna messicana l’”eldorado”. Con Renzo Maria Grosselli (giornalista), Dulce Maria Munoz Mucino (ricercatrice) e Giacomo Bonazza (moderatore), ore 17.30 presso la Sala della cultura a Madonna di Campiglio.

Grande tributo alla montagna domenica 17 agosto con due importanti appuntamenti sulla scoperta ed esplorazione della montagna. Happy Birthday Adamello celebra il rigore del tenente Julius Payer e il gioco degli inglesi in un incontro dove a confronto sono gli alpinismi, lo stile di scalare e scoprire una nuova vetta, le visioni e i racconti di diverse culture che approcciano una roccia, un versante, una sommità. Con Roberto Mantovani, storico dell’alpinismo, ore 17.30, Sala della cultura, Madonna di Campiglio.

Al via, sempre domenica 17, il cinema d’autore del festival, in collaborazione con il Trento Film Festival e il Centro di Cinematografia e Cineteca del CAI, con la proiezione della prima rassegna al mondo del cinema di montagna e di esplorazione. Pionieri del cinema di montagna porta in sala 2 proiezioni che hanno fatto la storia del cinema di montagna: “Cime e meraviglie” di Samivel – Francia, 1952 (Gran Premio del 1° Festival del 1952) e “Into the mind” di Dave Mossop e Eric Crosland, Canada 2013 (Sezione Alp&is al 62° Trento Film Festival 2014 e Premio Alliance 2014). Introducono Gianluigi Bozza, critico cinematografico, e Franco De Battaglia, giornalista. Ore 20.30 presso la Sala della cultura a Madonna di Campiglio, fino a tarda notte.

Ultimi giorni di festeggiamenti della piccola Heidi con Happy Birthday Heidi, protagonista per ben 2 volte della rassegna: proprio 40 anni fa il regista giapponese Isao Takahata creò la prima serie animata della piccola pioniera dei monti. Proiezione in quota, sul pascolo più antico delle Dolomiti di Brenta, alla Capanna Hofer del Monte Spinale a Madonna di Campiglio del cartoon, e mostra a Caderzone Terme delle primissime edizioni del romanzo di Heidi fino al 17 agosto.

Il Festival d’alta quota Mistero dei Monti è promosso dall’Azienda per il Turismo Spa di Madonna di Campiglio, Pinzolo, Val Rendena. L’ideazione è di Roberta e Giacomo Bonazza.