BRESCIA – Ricettazione e scippi, la Polizia contro la microcriminalità

0

H. V., un rumeno 32enne già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici, è stato trovato, in via Solferino, lo scorso venerdì mattina in possesso di cellulari Samsung contraffatti di ignota provenienza. Gli agenti della Volante del Carmine, che avevano fermato il rumeno anche in altre occasioni, lo hanno portato in Questura, dove è scattata l’ennesima denuncia. Indagato per ricettazione e contraffazione, all’uomo è stato imposto il divieto, per un periodo di 3 anni, di introdutsi nel Comune di Brescia.

polizia-di-statoLo stesso giorno, attorno alle 20.30, una pattuglia è intervenuta anche al Bar Eva’s Coffee di Corsetto Sant’Agata, dove un cliente, dinnanzi al diniego del barista di servirgli alcolici, ha dato in escandescenza. Si tratta di un bresciano 46enne denunciato dalle forze dell’ordine perchè trovato in possesso di un coltello di 18 cm. L’uomo è stato accompagnato dalle forze dell’ordine in Questura per l’identificazione ed è indagato per possesso di armi o oggetti idonei ad arrecare offesa.

Quella di venerdì è stata una giornata intensa per gli agenti della Polizia Locale: nel pomeriggio, poco prima delle 16, al 113 un uomo, di origini bresciane, ha lanciato l’allarme per denunciare un furto con strappo della collanina che indossava. Autore del gesto uno straniero di etnia nordafricana, entrato in azione alla fermata dell’autobus di via Foro Boario.

Poco dopo la mezzanotte è stato segnalato un altro furto con strappo, avvenuto in via Marsala. Due uomini, a bordo di una Renault rossa, si sono avvicinati ad una ragazza bresciana 19enne e le hanno strappato la borsetta, per poi fuggire in direzione via Leonardo da Vinci.