BRENO – Enel, mantenere il presidio è fondamentale per il Paese

0

Spiragli per il presidio Enel di Breno, il cui paventato accorpamento a Brescia ha scatenato l’allarme nell’intera Val Camonica. Nell’ambito della discussione sul decreto competitività, il deputato leghista Davide Caparini ha ottenuto dal governo l’impegno a favorire una concertazione tra sindacati, enti locali e azienda affinché venga mantenuto attivo il presidio e tutte le attività ad esso connesse, compresi gli attuali livelli occupazionali.

20140805_Valzelli_su_questione_sede_Enel_TG_WEB.mp4“Un risultato importante, a garanzia della sicurezza del sistema elettrico di tutto il territorio della Valle Camonica e più in generale del Paese – commenta Caparini -. Stiamo parlando di un ‘nodo’ fondamentale della rete nazionale e territoriale, che necessita della presenza continua e costante di personale”. “Vigileremo – continua Caparini – affinché il governo mantenga gli impegni presi, riconoscendo il ruolo strategico della nostra terra, degli investimenti fatti e dell’efficienza del suo sistema energetico”.