ROMA – Fondi per lavori usuranti, M5S: “1,5 miliardi non usati”

0

I deputati m5s sono venuti a capo di una realtà che ha dell’incredibile: i fondi destinati ai lavoratori delle categorie usuranti risultano essere quasi del tutto inutilizzati da 4 anni.

Quasi un Miliardo e Mezzo: a tanto ammonta il fondo che doveva essere impiegato per i prepensionamenti dei lavoratori che svolgono mansioni riconosciute come usuranti, somma accumulata dal 30 dicembre 2010 ed utilizzata solo in piccolissima parte. I deputati bresciani del MoVimento 5 stelle Dino Alberti e Claudio Cominardi con il primo firmatario Davide Tripiedi, hanno chiesto chiarimenti al Governo ed al Ministro del Lavoro Giuliano Poletti: “ci chiediamo perché INPS e Ministero del Lavoro, ognuno con le proprie responsabilità, non abbiano svolto correttamente le loro funzioni di gestione”.

uslavLa provincia di Brescia a livello nazionale risulta essere quella con il maggior numero di lavoratori nel settore, i dati ufficiali del 2012 rilevano 68.273 addetti (Fonte: Servizio Studi Camera Deputati). “Ormai non si contano più le imprese bresciane edili in fallimento con i conseguenti effetti drammatici sull’occupazione”.

A causa dell’usura fisica i lavoratori edili risultano difficilmente in grado di ricollocarsi, in modo particolare se in età matura (come attestano diversi studi tra i quali spicca quello dell’ Associazione per la sicurezza dei lavoratori dell’edilizia realizzato nel 2011 dall’Unità operativa ospedaliera medicina del lavoro di Bergamo e dall’azienda ospedaliera – Ospedali riuniti di Bergamo).

“Alla luce di questo e viste le risorse ancora disponibili, abbiamo depositato una proposta di legge volta ad includere anche i Lavoratori Edili ed affini nella categoria dei lavori usuranti”.

Questioni di buon senso e di equità richieste a gran voce dai deputati del moVimento 5 stelle che sulla questione garantiscono una decisa battaglia nel Palazzo.