ROMA – Simulatore Sistri: ci si può esercitare con i movimenti

0

E’ presente da alcuni giorni, nell’area riservata raggiungibile mediante dispositivo USB, un simulatore del SISTRI che consente agli Utenti di esercitarsi nell’utilizzo dell’applicazione di movimentazione.

Sistri

 

Tale funzionalità permette di utilizzare tutti gli strumenti e i dati anagrafici reali in un ambiente appositamente dedicato che simula fedelmente l’ambiente di movimentazione.

Il Simulatore, producendo movimentazioni fittizie effettuate al solo scopo di test, si differenzia dall’ambiente reale di movimentazione per le seguenti caratteristiche:

• l’e-mail di conclusione del processo di movimentazione non viene inviata in quanto non sussiste l’esigenza di una notifica ufficiale;

• il timbro digitale è sostituito dalla dicitura “fac-simile”;

• il tracciamento del percorso non deve essere effettuato in quanto le movimentazioni sono simulate è non ha luogo un effettivo spostamento dei rifiuti indicati.

Rimanendo sempre in tema di rifiuti, si segnala che, nel caso di rifiuti pericolosi in relazione ai quali non è individuabile alcuna “voce specchio” (ovvero una voce riconducibile alla medesima tipologia di rifiuto ma classificata come non pericolosa) , è esclusa la necessità di accertamenti analitici tesi a verificare il superamento delle soglie di concentrazione.

E’ quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, consentenza n. 27478 del 25 giugno 2014, in riferimento ai “fondi e residui di reazione, alogenati” (Cer 070707 *), tipologia di rifiuto pericoloso rispetto al quale l’elenco dei rifiuti (allegato D del Dlgs 152/2006) non prevede alcuna “voce specchio”.

Nella stessa sentenza, la Suprema Corte sottolinea come lo smaltimento illegale nel terreno di fusti contenenti rifiuti pericolosi, con possibile sversamento sul suolo, costituisca attività del tutto idonea a configurare il delitto di danneggiamento (articolo 635 C.p.), “anche se il risultato di tale attività comporti un aggravamento ulteriore delle precedenti condizioni dell’area”.