RODENGO SAIANO – Con il nuovo depuratore protezione per la salute pubblica e per l’ambiente

0

Con la fine di luglio sono stati definitivamente staccati i tre depuratori di Rodengo Saiano. L’operazione, che si è svolta anche a Ome e Monticelli e che in precedenza aveva coinvolto il territorio di Castel Mella, Roncadelle e Castegnato, ha seguito il previsto programma destinato a far entrare in funzione il nuovo e moderno depuratore generale di Torbole. Un unico strumento, che opererà in tutta l’ampia zona servendo i Comuni che hanno aderito al progetto, in grado di garantire la massima protezione contro agenti chimici, batteriologici e i metalli per un servizio sempre più evoluto e di superiore qualità: “Senza dubbio – conferma con motivata soddisfazione il sindaco di Rodengo Saiano, Giuseppe Andreoli – si tratta di un passo in avanti importante per la protezione della salute pubblica e dell’ambiente. La tecnologia al servizio dell’uomo e dell’ambiente, dunque, per un’azione, come quella svolta dal nuovo depuratore unico, che riesce a far sentire i suoi benefici effetti su entrambi i fronti. rodengo muni
Sono inoltre in corso di svolgimento i lavori di asfaltatura destinati a ripristinare le sedi stradali interessate dai lavori di realizzazione del collettore collegato al depuratore intercomunale di Torbole. Per la realizzazione dell’opera sono state interessate le vie Ponte Cingoli, Moie, e degli Artigiani che ora, grazie a questo intervento di asfaltatura, ritroveranno la loro originaria efficienza. Un lavoro destinato a durare, tempo permettendo, pochi giorni per poter recuperare le necessarie condizioni di sicurezza e scorrevolezza della viabilità del paese.