BRESCIA – Alcool a tre ragazzine, baristi finiscono nei guai in città

0

E’ stata l’evidente giovane età delle tre ragazzine che sorseggiavano birra a insospettire gli agenti della Locale di Brescia che, nel pomeriggio di sabato 26 luglio, sono intervenuti in un bar di via Caduti del Lavoro. Le tre, sedute a un tavolino esterno, hanno ammesso di aver ordinato gli alcolici pochi minuti prima alla cameriera 41enne di origine cinese. Gli agenti hanno quindi contestato alla donna l’articolo 689 del Codice Penale che punisce la mescita di alcol a minori di anni 16. Ora, sia lei sia il titolare del bar, sempre cinese, dovranno rispondere del reato e di eventuali provvedimenti amministrativi che potrebbero penalizzare il locale.

dipendenza-da-alcoolLe tre ragazze sono state accompagnate negli uffici di via Donegani, dove è stato accertato che tutte hanno 15 anni e sono bresciane residenti in città. I genitori sono stati informati dei fatti e sono poi arrivati al Comando per riprendere le figlie.

L’episodio conferma il costate controllo della Locale sulla somministrazione di alcolici ai minori in città. Dall’inizio dell’anno ci sono state una dozzina di segnalazioni e di verbali, sia amministrativi sia penali, nei confronti di gestori poco attenti all’età e alla salute dei clienti.