BRESCIA – Giovani disoccupati: è emergenza. Aumenta chi non studia nè lavora

0

E’ stato coniato un nuovo termine per individuare quei giovani, di età compresa tra i 15 ed i 29 anni, che, causa crisi, nè studiano nè lavoro. Si parla infatti di Neet, dall’inglese “Not in Education, Employment or Training”. Molti ragazzi infatti, terminato il percorso scolastico, non riescono ad inserirsi nel mondo del lavoro, essendo oggi più che mai un’ardua imprese trovare un’occupazione. L’ex Ministra Fornero li aveva definiti ‘choosy’, ma in realtà molti di loro sarebbero disposti a svolgere qualsiasi mansione, pur di occupare un posto nel mondo del lavoro.

disoccupazionegiovani-unicitta-itTale fragilità è riscontrabile in tutta Italia, per un totale di circa 2 milioni di ragazzi già definiti come ‘generazione senza futuro’. Secondo quanto riportato sulle colonne di BresciaToday in Lombardia il 16% dei giovani versano in queste condizioni, di cui 3000 solo a Brescia, dove si registra un altissimo tasso di dispersione scolastica. Si tratta di una situazione davvero preoccupante che, nel bresciano, colpisce non solo giovani con licenza media, ma anche diplomati e perfino laureati. Tant’è che alcuni di loro hanno gettato la spugna, hanno deciso di non cercare più lavoro.