DESENZANO – Dermatite del bagnante: 4 nuovi casi dopo il divieto revocato di nuotare

0

Proseguono, dopo i circa 40 casi registrati il 20 luglio 2014 a Manerba del Garda e a Desenzanino, gli episodi di dermatite che hanno colpito coloro che si sono tuffati nelle acque del Basso Garda.

Cigni nell'Alto Garda, fotografia di Laura Damiani
Cigni nell’Alto Garda, fotografia di Laura Damiani

Il divieto di balneazione, imposto dopo l’accaduto del 20 luglio, era stato revocato nei giorni scorsi. Evidentemente a torto.

Le vittime sono, stavolta, 4 bambini, che ieri, 27 luglio 2014, dopo aver fatto il bagno alla punta del Vò, a Desenzano, hanno riscontrato irritazioni ed eritema.

A causare la “dermatite del bagnante” sembrano essere parassiti di volatili, in particolar modo cigni, e lumachine di lago. Le conseguenze non sembrano però gravi.