POLAVENO – Palio delle oche, sfida alla Sorgente. Poi lo spettacolo dei fuochi

0

Mancano poche ore alla 28a edizione del Palio delle Oche, il consueto appuntamento estivo di Polaveno che ogni anno riscuote un grande successo di pubblico e partecipazione da tutta la provincia di Brescia. Se nelle scorse settimane lo spazio è stato dato ai tornei di calcio, pallavolo e altri sport, stavolta a rendersi protagonista sarà la celebre serata dedicata ai palmipedi e alle contrade.

Palio oche garaL’appuntamento per gli appassionati, curiosi e turisti sarà dalle 19,10 con la processione delle cinque contrade del paese. I rossi della Valle, gli arancioni di Sorgente, i gialli della Fontana, i verdi di Castello e gli azzurri per Zoadello sfileranno fino ad arrivare nella piazza del municipio dove alle 19,30 è previsto l’arrivo. Qui verrà dato il via ai giochi, a partire dal taglio della legna e poi la giostra medievale.

Ma tutti gli occhi e i riflettori saranno puntati nella tarda serata, dopo le 22,30, sul Palio delle Oche quando i palmipedi delle cinque contrade, guidati dai loro allevatori, saranno chiamati a gareggiare fino al traguardo che renderà le oche vincente eroine della contrada e per tutta Polaveno. La scorsa edizione era stata vinta dalla Sorgente e quest’anno la manifestazione si annuncia ancora combattuta.

Una gara, quella del Palio, che anche quest’anno non è stata priva di polemiche dopo che l’Enpa, l’ente nazionale per la protezione degli animali, ha chiesto di annullarla, oltre alle vicende degli anni scorsi, quando si era arrivati persino alle minacce sui concorrenti e alla richiesta del boicottaggio. Ma il sindaco Fabio Peli ha smorzato i toni e invitato l’Asl a partecipare per verificare che tutte le condizioni siano positive. Al termine del palio e delle consuete premiazioni ci sarà lo spazio per i fuochi d’artificio, uno spettacolo pirotecnico da sempre ammirato da tutta la provincia.