BRESCIA – Il Tar non chiude, le reazioni bresciane. Parolini (Ncd): “Tagliare chi non produce”

0

Il Tar di Brescia è salvo e non chiuderà. La commissione Giustizia della Camera dei Deputati ieri ha approvato un emendamento che evita la chiusura delle sezioni distaccate dei tribunali amministrativi regionali che siano anche sedi di Corte d’Appello (come nel caso di Brescia).

Tar Brescia“Si tratta di un provvedimento che impedirà la chiusura del Tar di Brescia – ha spiegato l’assessore regionale Mauro Parolini.- Un risultato importante ottenuto anche grazie al contributo dei parlamentari del Nuovo Centrodestra. Il Tar di Brescia è fondamentale per il grande numero di pratiche che annualmente evade e per il ruolo che riveste nei rapporti con i cittadini, le imprese e le pubbliche amministrazioni del territorio.

Semplificazioni e razionalizzazioni devono essere fatte con criterio, tagliando ciò che è improduttivo e rafforzando ciò che funziona e dà servizi. Per questo – ha precisato Parolini – sono soddisfatto della decisione presa dalla commissione che evita a tutti i cittadini bresciani quei gravi disagi che la chiusura del Tribunale Amministrativo avrebbe comportato”. L’intervento di numerosi parlamentari bresciani alla notizia del provvedimento contenuto nella riforma aveva permesso un avanzata del Governo che già la settimana scorsa, attraverso la presidente della Commissione Giustizia, aveva aperto uno spiraglio riguardo una possibile modifica della legge.

Modifica che ieri si è concretizzata. “La chiusura della sede bresciana del Tar non avrebbe portato un effettivo taglio dei costi della giustizia, ma piuttosto un aggravio dei servizi per il Tribunale di Milano e costi e disagi per i cittadini bresciani” ha concluso Parolini.