BRESCIA – Weekend per vegani al Parco Gallo tra gusti e conferenze sul tema

0

Quante volte abbiamo pensato che scegliere un’alimentazione vegana sia sinonimo di rinunce? Rinuncia al piacere dei sapori per esempio o ad uno stile di vita che ci accompagna da sempre o ancora alle tanto amate ricette che spesso si concretizzano in piatti per i quali abbiamo ricevuto applausi e consensi dai nostri commensali. Niente di più sbagliato: con la cucina vegana il piacere del palato è assicurato. Le ricette della nonna? Beh, basta qualche aggiustatina, rivisitandole un poco, e il gioco è fatto. Una scelta di questo tipo può anche diventare uno stimolo per imparare cose nuove, prestando più attenzione alla nostra salute e a quella dell’ambiente. Ai più scettici non resta che provare, partecipando alla 2a edizione di “Vegan in Festa”, organizzata da Animal Amnesty dal 18 al 20 luglio al Parco Gallo di Brescia 2.

Vegan festLa nostra città si trasformerà nella capitale del viver sano. Forte del successo di pubblico della prima edizione, lo scorso anno in Franciacorta, ora è Brescia ad accogliere vegani e non. Il programma è ricco di appuntamenti con un fitto calendario di conferenze, tenute da ospiti nazionali ed internazionali, invitati a parlare di un mondo più etico, sano, rispettoso e vivibile. Tra gli altri hanno confermato la loro presenza il prof. Franco Berrino (uno dei massimi esperti sulla relazione tra alimentazione e salute), Elio Fiorucci (lo stilista non ha mai usato per le sue creazioni pellicce o prodotti di origine animale), Stefania Rossini (autrice bresciana del best seller “Vivere in 5 con 5 € al giorno”), Alida Vittoria Eltanin (autrice de “La dieta di Eva”) e Marino Ruzzenenti (massimo esperto sulla storia dell’inquinamento a Brescia).

Tornando al programma della festa, oltre a laboratori e corsi di cucina, per trasformare piatti tradizionali in piatti vegan, non mancheranno spazi-bimbi e il primo mercato a Brescia Cruelty Free con 30 stand di associazioni animaliste, produttori agricoli, di abbigliamento ecologico e tanto, tanto altro. E poi? Tutti a tavola. Al Bar Paninoteca o al VegRistorante o ancora alla pizzeria, rigorosamente vegana, per poi accompagnare i nostri fedeli amici a quattro zampe al Dog Bar, un bar a misura di cane per offrire loro o un pasto completo a base di croccantini vegani, oppure qualche stuzzichino che certamente apprezzeranno, con ciotole di acqua fresca, tante coccole e una nuova occasione per socializzare con i loro simili.

Da un sondaggio del giugno di quest’anno pare che un italiano su dieci segua un’alimentazione vegana. Questo è sinonimo di attenzione ed interesse non solo nei confronti di una scelta alimentare diversa ma anche del rispetto per l’ambiente e per una economia più etica. Il programma completo di “Vegan in Festa” è visibile sul sito internet.