BRESCIA – Spedali Civili: importante donazione per l’Otorinolaringoiatria pediatrica

0

Grazie alla generosità di tre cittadini bresciani, la signora Ermenegilda Gnutti, il dottor Corrado Molgora e la signora Cecilia Prandelli con il figlio Domenico Serravesi, il reparto di Otorinolaringoiatria pediatrica presso gli Spedali Civili di Brescia ha potuto acquistare uno strumento di monitoraggio intraoperatorio utile per l’attività operatoria.

otorino2Da sempre, i bresciani attraverso iniziative individuali o di gruppo, sono vicini all’Ospedale cittadino e lo considerano un punto di riferimento per la loro salute. Questo gesto conferma la vicinanza della collettività all’Ospedale.

L’apparecchiatura acquistata risponde in particolar modo alle esigenze operative di otomicrochirurgia e di chirurgia del collo, dove è fondamentale il monitoraggio di nervi cranici e periferici per facilitarne l’individuazione e preservazione dello stato di salute del paziente. Nella chirurgia di questi distretti, infatti, il rischio di danno a nervi importanti è particolarmente elevato, soprattutto a causa delle dimensioni ridotte delle strutture corporee dei bambini.

Questa strumentazione di ultima generazione permette, quindi, non tanto di aumentare il numero di interventi bensì di ridurre, per i piccoli malati, il rischio intraoperatorio e consente di agire in massima sicurezza.  L’azienda ospedaliera Spedali Civili, il reparto di Otorinolaringoiatria pediatrica e soprattutto i piccolissimi pazienti, sono quindi particolarmente grati ai loro benefattori che, con la loro generosità, hanno contribuito a migliorare ed a rendere più sicura la tecnica chirurgica.