VALTROMPIA – Asvt, cambiano i vertici. Luigi Bonomi è il nuovo presidente

0

E’ il lumezzanese Luigi Bonomi il nuovo presidente di Asvt, l’Azienda Servizi Valtrompia che si occupa del servizio idrico integrato per conto dell’Aato, distribuzione di gas e igiene urbana in alcuni paesi della valle. A darne notizia è l’edizione odierna di Bresciaoggi. L’assemblea dei soci si è ritrovata pochi giorni fa per rinnovare il consiglio di amministrazione nei sette membri totali, di cui quattro scelti dai Comuni e dalla Comunità montana e tre da A2a.

Bonomi fotoL’azienda triumplina, prima presieduta da Diego Toscani che ha dato le dimissioni dopo l’elezione a sindaco di Sarezzo, è partecipata al 51% proprio dagli enti locali e dall’organo comunitario, mentre il restante 49% è legata ad A2a. Luigi Bonomi ha 49 anni, libero professionista e consulente aziendale ed è stato partecipe della vita politica e amministrativa soprattutto a Lumezzane dove ha rivestito i ruoli di assessore nella giunta del sindaco Ottorino Bugatti dal 1995 al 1999, poi nei banchi della minoranza fino al 2004 quando il primo cittadino era Lucio Facchinetti e infine nella maggioranza con Silvano Corli in carica dal 2005 al 2009.

Nel CdA di Asvt, insieme a Luigi Bonomi presidente, entrano Paolo Pagani, Sandra Bregoli e Gianluca Ghizzardi in quota enti locali e Piercostante Fioletti, nominato anche vicepresidente al posto di Vittorio Quaresmini, Maddalena Benedetti e Lorenzo Giussani per A2a. L’Azienda Servizi Valtrompia è nata nel 1998, ha la sede a Gardone e gestisce, come detto, il servizio idrico integrato nella valle per conto di Aato, distribuzione del gas a Gardone, Sarezzo, Villa Carcina e Lumezzane e l’igiene urbana a Collio, Pezzaze, Irma, Tavernole, Lodrino, Marmentino, Marcheno, Gardone, Sarezzo, Lumezzane e Villa Carcina.

Dal punto di vista del bilancio, in sei anni di gestione Toscani l’azienda ha ottenuto circa 4 milioni di utili e chiuso il 2013 con 590 mila euro di avanzo. Le priorità della nuova amministrazione, secondo Bonomi, sono la nuova normativa sui servizi, il depuratore di Concesio e il collettore fognario tra Sarezzo e Lumezzane.