TRENTINO – Fly Ski Shuttle decolla

0

L’inverno 2013/14 si è concluso con bilancio positivo per l’iniziativa Fly Ski Shuttle, con un aumento di passeggeri di circa il 29% rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 7.640 utenti. Il servizio-navetta che collega direttamente gli aeroporti del Nord Italia con le principali piste trentine, ha fatto segnare un incremento costante, che ha riguardato l’intera stagione.

????????????????????????????????????????????????????????La maggior parte delle destinazioni hanno di fatto implementato i numeri. I più significativi si sono avuti per Madonna di Campiglio, che ha visto praticamente raddoppiati i suoi dati, anche grazie ad corsa aggiuntiva la domenica, e per Fiemme che è cresciuta di oltre il 250%. La Val di Fassa, che da sola copre il 43% dell’utilizzo del servizio, ha fatto registrare anche quest’anno cifre positive.

Per quanto riguarda gli aeroporti, Bergamo-Orio al Serio ha avuto un notevole progresso grazie soprattutto all’ampliamento dell’offerta in termini di voli. Bene anche Verona, e Venezia-Marco Polo che conferma l’andamento dello scorso anno.

L’analisi dell’utenza mostra una crescita sostenuta degli stranieri a fronte di una clientela italiana che si mantiene stabile. Si registra in particolare un forte aumento di utenti provenienti dalla Russia e dalla Polonia, quest’ultimi triplicati rispetto alla stagione precedente. Crescono anche Ucraina e Svezia. La Gran Bretagna rimane il secondo mercato dopo la Russia.

Per quanto riguarda la tipologia di clientela, si è riscontrato un interessante aumento dei single, seguiti dalle coppie e dalle famiglie ed un importante incremento di bambini.

Fly Ski Shuttle è un’iniziativa promossa da Trentino Marketing in collaborazione con le Apt d’ambito, le associazioni di categoria e l’aeroporto di Verona.