BRESCIA – Spedali Civili: trasferimenti delle Chirurgie nel Monoblocco D

0

Da lunedì p.v. nella nuova struttura denominata “Monoblocco D” verranno trasferite le tre Chirurgie Generali e la Chirurgia Endoscopica e Digestiva secondo il seguente calendario:
– 14 luglio trasferimento della 2^Chirurgia Generale al 5° piano del Monoblocco
– 21 luglio trasferimento della 3^ Chirurgia Generale al 6° e 7° piano del Monoblocco
– 28 luglio trasferimento 1^ Chirurgia Generale e Chirurgia Endoscopica e Digestiva al 6° piano del Monoblocco

Il Monoblocco D è una struttura costruita tra i corridoi di collegamento degli edifici dei cd. “Vecchio Ospedale” e “Satellite” (v. piantine allegate). Al primo piano è già presente la 1^ Radiologia.

visualizzadocumento.aspxLa nuova struttura e i Reparti di Chirurgia saranno raggiungibili, attraverso la scala 14, sia dall’ingresso Nord (lato Satellite) sia dall’ingresso Sud (P.le Spedali Civili). Tuttavia si consiglia il percorso, più agevole, dall’ingresso Nord (lato Satellite).

I nuovi reparti saranno completamente condizionati e strutturati in stanze, dotate di bagno con doccia, a due letti a garanzia di un miglior comfort alberghiero.
Con il trasferimento delle Chirurgie Generali si rende operativo anche parte del nuovo Blocco Operatorio (collocato al 2° piano). Le nuove sale tecnologicamente avanzate assicureranno moderni standard igienico sanitari ed elevata sicurezza.

Nel corso dei prossimi mesi anche le U.O. di Chirurgia Specialistica disporranno di nuove Sale Operatorie nell’ambito del medesimo Blocco Operatorio. Le nuove apparecchiature offriranno la possibilità di videoregistrare gli interventi e di condividerli, in sede intraoperatoria, con èquipe collocate in altre strutture. Ciò consentirà la valutazione in contemporanea di più esperti per percorsi assistenziali sempre più personalizzati e mirati.
I

l Direttore Generale dell’Azienda, Dott. Ezio Belleri, afferma: “Dopo il trasferimento della 1^ Radiologia, questo è il secondo importante traguardo per l’Azienda, costantemente alla ricerca della “modernità” attraverso qualità alberghiera ed eccellenza delle prestazioni. Il personale medico dispone di nuove strumentazioni e di apparecchiature che favoriscono confronti multi- professionale più rapidi ed efficaci. La condivisione delle scelte e delle strategie non può che essere fonte di accrescimento della qualità professionale in termini di competenza e abilità diagnostiche e terapeutiche.

L’Azienda è impegnata a ridurre al minimo i disagi dovuti al trasferimento. Siamo certi che i cittadini saranno in grado di comprendere eventuali inconvenienti”.