SAREZZO – Bambini ai centri estivi, altri aiuti del Comune per le famiglie

0

Il bando per i contributi a sostegno delle famiglie per la fruizione di servizi estivi dei minori fino a 13 anni è stato ampliato, sia rispetto ai tempi di presentazione delle domande, sia alle casistiche per le quali è possibile richiedere il contributo. Fino al 25 luglio possono presentare domanda le famiglie residenti a Sarezzo con figli da 0 a 13 anni di età che fruiranno di servizi estivi in periodi coincidenti con le vacanze scolastiche. Ulteriore requisito per poter presentare domanda è la situazione reddituale della famiglia, attestata da un reddito Isee non superiore a 20 mila euro.

Comune SarezzoIl contributo può essere richiesto per vari servizi: grest e Crd e Centro di Aggregazione Giovanile frequentati dai minori nel periodo giugno e luglio, per almeno 3 settimane consecutive e campi estivi (es. Saretina, campeggi, ritiri sportivi,..) frequentati dai minori nel periodo giugno e luglio per la loro durata totale. Le famiglie residenti a Sarezzo possono chiedere il contributo anche se i figli fruiranno dei servizi estivi al di fuori del territorio di Sarezzo. Le famiglie interessate all’assegnazione del contributo devono presentare domanda entro venerdì 25 luglio all’ufficio amministrativo della casa di riposo di Sarezzo “Madre Teresa di Calcutta” in via Verdi 42, il lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9 alle 12,15 e il giovedì pomeriggio dalle 14,30 alle 17,30. Per informazioni si può contattare lo 030.800107.

Il modulo della domanda è disponibile anche sul sito internet del Comune o all’ufficio amministrativo della RSA. Per la frequenza dei grest a tempo pieno sarà riconosciuto un contributo di 60 euro e di 40 euro per il part-time. Per la frequenza di centri di aggregazione giovanile sarà riconosciuto un contributo di 30 euro. Il valore del contributo in caso di minore disabile (L. 104/92) sarà di 100 euro. Per la frequenza dei campi estivi sarà invece riconosciuto un contributo di 70 euro per importi pagati fino a 150 euro e di 100 euro per importi superiori.

Il valore del contributo in caso di minore disabile (L. 104/92) sarà di 130 euro. Qualora usassero servizi estivi dei minori appartenenti alla stessa famiglia, i contributi saranno riconosciuti con alcune precisazioni: primo minore 100% del contributo previsto, dal secondo minore in poi 50% del contributo previsto. I contributi verranno distribuiti fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le famiglie che non risulteranno beneficiarie rimarranno in lista d’attesa fino al termine del 30 settembre con la possibilità di ricevere il contributo in caso di ulteriori disponibilità di fondi.