ROMA – Inflazione, Istat: prezzi calano ancora. Mai così bassa da 5 anni

0

Lo spetto deflattivo continua ad aleggiare sul nostro Paese. La crescita dell’inflazione, in Italia, continua a rallentare. Come rilevano gli ultimi dati dell’Istat, l’aumento dei prezzi si è fermato allo 0,3 per cento di giugno (rispetto all’anno precedente), dallo 0,5 di maggio. Si tratta del livello più basso mai raggiunto in quasi cinque anni, ovvero dall’ottobre del 2009.

inflazione_su_324Nel dettaglio, poi, sempre a giugno, le stime preliminari dell’indice nazionali dei prezzi al consumo della collettività, compresi i tabacchi, è aumentato dello 0,1 per cento rispetto a maggio. La dinamica, secondo l’istituto di statistica, è prevalentemente ascrivibile all’accentuarsi del calo dei prezzi degli alimentari non lavorati. Altresì, cala la crescita annua degli alimentari lavorati, dei beni energetici e dei servizi legati all’abitazione.

Contestualmente, l’inflazione di fondo, al netto dei beni alimentari freschi, registra una crescita dello 0,7 per cento, in calo rispetto ai 0,8 punti percentuali del mese precedente. Al netto dei soli beni energetici, invece, l’inflazione si attesta su 0,5 punti percentuali, rispetto ai 0,6 del mese precedente.

L’Istat fa presente, inoltre, che “rispetto a giugno 2013, i prezzi dei beni diminuiscono dello 0,3 per cento (era -0,1 per cento a maggio) e il tasso di crescita dei prezzi dei servizi scende allo 0,8% (da +0,9 per cento del mese precedente). Pertanto, il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si amplia di un decimo di punto percentuale rispetto a maggio 2014”. L’inflazione acquisita per il 2014, infine, si conferma dunque allo 0,3 per cento.

Fonte: CGIA