ROMA – Cartelle Equitalia, dalla rottamazione 725,5 milioni. Rate: riammessi i decaduti

0

La “sanatoria” della cartelle di Equitalia disposta della legge di Stabilità 2014, si è rivelata un successo. La possibilità, per i contribuenti, di pagare in un’unica soluzione, senza interessi le cartelle e gli avvisi di accertamento esecutivi affidati entro il 31 ottobre 2013 a Equitalia, ha consentito alle casse dello Stato di incassare più di quanto previsto. Grazie, infatti, a 145mila adesioni, si è determinato un gettito pari a 725,5 milioni di euro.

Equitalia-gabellieri-privati“Scaduti i termini di adesione – fa presente l’agenzia di riscossione dei tributi – in questi giorni stanno riprendendo le normali procedure di recupero previste dalla legge, rimaste sospese nel 2014 fino allo scorso 15 giugno”. L’Agenzia ricorda, inoltre, che è stata attivata la possibilità di riacquisire il diritto alla rateazione per i contribuenti che hanno perso il diritto perché non in regola con i pagamenti alla data del 22 giugno 2013. Costoro, potranno chiedere entro il 31 luglio un nuovo piano di dilazione. Per debiti fino a 50mila euro sarà sufficiente una semplice richiesta, priva di documentazione allegata che certifichi il disagio economico. Sopra i 50mila ero, invece, sarà necessario dimostrare di versare in difficoltà.

Fonte: CGIA