SEBINO – Decremento dell’Alborella nell’Oglio: ordinato stop alla pesca

0

Le condizioni di decremento dell’Alborella nelle acque dell’Iseo e del fiume Oglio hanno spinto la Provincia di Bergamo, insieme alla Provincia di Brescia ad adottare delle misure di prevenzione e di salvaguardia della specie.
Il Consorzio dell’Oglio, il Consorzio per la gestione della riserva naturale Torbiere del Sebino e gli Uffici pesca delle Province di Bergamo e Brescia, hanno deciso, quindi di iniziare degli studi per conoscere meglio le Alborelle, aiutarne il ripopolamento, inoltre, sono state programmate attività di controllo delle specie ittiche alloctone.
Saranno realizzati censimenti diretti, e verrà sperimentata la realizzazione di strutture ittiogeniche idonee a favorire la riproduzione della specie in ambiti protetti, al fine di evitare la predazione delle uova.alborella
Oltre a queste misure sono è stata vietata la pesca per tre anni, a partire dal 15 luglio 2014 fino al5 luglio 2017.
Inoltre è vietato l’utilizzo di attrezzi da pesca come la lanzettiera e la bilancia, e l’uso della rete denominata gerola, così come descritta nella DCP n.143 del 25.11.2013 “Regolamento per la tutela della fauna ittica e per la disciplina della pesca nelle acque del lago di Iseo.